ContiSportContact 5 Suv, ottimo pneumatico per veicoli pesanti e prestazionali

0
429
Continental 2011 ContiSportContact 5 1
Continental 2011 ContiSportContact 5 16.000 chilometri percorsi su ogni fondo con il più recente prodotto Continental. Emerge la ridotta rumorosità e l’ottima tenuta di strada

Anche i Suv di elevate prestazioni hanno bisogno di adeguate coperture per mettere a terra la potenza di cui dispongono e per garantire un’adeguata tenuta di strada a masse spesso rilevanti come sono quelli dei moderni Suv di classe superiore.

L’ultimo nato di casa Continental, il ContiSportContact 5 Suv va proprio in questa direzione. Si tratta di un pneumatico ad alte prestazioni, caratterizzato da 4 larghi canali idonei per smaltire rapidamente anche elevati spessori d’acqua in presenza di battistrada molto larghi tipici dei moderni Suv, e spalle tassellate molto resistenti per limitare l’usura e la deriva del pneumatico durante le curve. Il nuovo prodotto si avvale della tecnologia Black Chili, con cui il costruttore dichiara di avere migliorato ulteriormente l’equilibrio delle prestazioni rispetto ai prodotti precedenti come il ContiSportContact 3, un pneumatico che ha riscosso buona fama nell’universo delle vetture sportive. Rispetto a questo, il ContiSportContact 5 migliora anche sotto l’aspetto ambientale.

Rispetto al suo predecessore, il nuovo pneumatico promette una diminuzione della resistenza al rotolamento del 10%, una durata chilometrica incrementata del 13% e maggior sicurezza.

Continental ContiSportContact 5 suv 2 1Rispetto ad altri pneumatici maggiormente orientati all’ambiente, il rendimento energetico del ContiSportContact 5 Suv risulta molto migliorato, senza intaccare le sue capacità sportive che rimangono una delle caratteristiche fondamentali del prodotto, grazie ad un battistrada che favorisce l’aderenza e la maneggevolezza, in particolare con un profilo a macro-blocchi. I progettisti hanno puntato anche sulla sicurezza, con una diminuzione del 9% delle distanze di frenata rispetto al ContiSportContact 3. La particolare conformazione del battistrada scongiura l’aquaplaning anche in presenza di pozze di elevato spesso, pure in presenza di un’area di impronta a terra molto larga (la misura provata è stata 265/45 R20), assicurando un grip elevato sia in trazione che in frenata.

Quanto alla tecnica, ContiSportContact 5 Suv utilizza una nuova mescola, Black Chili, le cui caratteristiche di gomma adattativa consentono allo pneumatico di adattarsi agli sforzi della guida. Continental tramite l’introduzione di olii catalizzatori nella mescola unitamente a nano particelle di carbonio è riuscita ad ottenere una struttura molecolare omnogenea priva di discontinuità. Le proprietà elastiche della massa ottenuta risultano così decisamente migliorate, cosa che consente di ottenere pneumatici moto meno sensibili agli sbalzi termici, in grado di consumarsi con grandissima uniformità, e poiché vi è assoluta assenza di discontinuità nei legami chimici della massa, è possibile ottenere un grip ottimale in qualsiasi condizione.

Il ContiSportContact 5 è proposto nelle serie con fianco ribassato da 50 a 35 per ruote da 16” a 20” per autovetture, e nelle serie da 55 a 45 per ruote da 18”, 19” e 20” per SUV. Per entrambe le destinazioni il pneumatico è omologato fino a 300 km/h di velocità.

Il pneumatico è stato oggetto di una prova su strada di 6.000 chilometri, metà circa in autostrada e il rimanente tra percorsi extraurbani misti e città a bordo di una Mercedes ML. Durante la prova a velocità elevate (130-140 km/h) è emerso il basso rumore di rotolamento, anche sui fondi drenanti, e la notevole precisione di guida, specie in riferimento ad un Pirelli PZero rosso utilizzato come riferimento. Notevole la sensazione di sicurezza anche negli scarti improvvisi, con ridotta deriva. Ottima la capacità di drenaggio dell’acqua, con limitate ripercussioni sullo sterzo. Nei percorsi misti affrontati a velocità sostenuta emerge la notevole resistenza delle spalle del pneumatico, nonostante debba contrastare la spinta di oltre 2 tonnellate del veicolo e gli oltre 560 Nm di coppia scaricati dal motore sulle quattro ruote. In città, il ContiSportContact 5 Suv se la cava bene anche sui fondi sconnessi, con un buon grado di assorbimento (nonostante il profilo ribassato) di tombini, binari del tram, pavè, chiusini che caratterizzano lo scenario urbano, assicurando un notevole comfort di marcia. Pure nel fuoristrada se la cava bene: su percorsi sterrati omogenei il grip è più che buono, mentre cala inesorabilmente su fondi sassosi e incoerenti a causa della conformazione del battistrada studiato per le alte prestazioni su fondo asfaltato. Un prodotto che, al termine del test, mostra un’usura decisamente contenuta (circa 1 mm sulle spalle del battistrada, mentre è impercettibile al centro) cosa che fa deporre per una lunga durata del prodotto.