Friuli Venezia Giulia: bando regionale per la nascita, consolidamento e sviluppo di microimprese nel settore forestale

0
376
legno Lagorai val campelle novembre 2009 tronchi tagliati 1
Lagorai val campelle novembre 2009 tronchi tagliati 1I termini per la presentazione delle domande scadono l’11 settembre

Scadono l’11 settembre prossimo i termini per la presentazione delle domande sul bando regionale per favorire la nascita, il consolidamento e lo sviluppo di microimprese nel settore forestale. Inserito nel Programma di sviluppo rurale 2007-2013 (Asse 3) della Regione e pubblicato lo scorso giugno, il bando mette a disposizione del comparto forestale e della “filiera bosco” 242.000 euro, settore che occupa oltre 1.200 addetti in 506 aziende, tutte ubicate in montagna.

I boschi della Regione, pari a 300.000 ettari di cui il 93% in area montana, rappresentano un patrimonio di circa 45 milioni di metri cubi di legname, che aumenta ogni anno di quasi 1 milione, mentre ne vengono tagliati – sempre annualmente – circa 200.000, per un valore stimato intorno ai 12 milioni di euro. Nel settore delle utilizzazioni boschive operano 180 imprese e 400 addetti, per la maggior parte “microimprese” con meno di 10 dipendenti e fatturato non superiore a 2 milioni di euro l’anno.

A queste imprese, già attive o in fase d’avviamento, il bando prevede la concessione di aiuti tra un minimo di 7.000 a un massimo di 200.000 euro, che possono arrivare al 50% delle spese sostenute per iniziative volte a migliorare la produttività e la redditività, favorire il recupero e l’ impiego delle biomasse forestali per fini energetici, favorire la realizzazione di progetti da parte di microimprese artigianali, commerciali e di tipo cooperativistico, volte anche alla mera manutenzione della risorsa boschiva al fine di evitare o limitare il rischio incendi.

In base alle domande che verranno presentate, l’amministrazione regionale si riserva di assegnare ulteriori risorse per soddisfare le esigenze del settore.