Identità, la regione del Veneto rilancia il concorso tra le scuole

0
327
IDENTITA VENETA STIVAL MIOLA CONCORSO SCUOLE 1
IDENTITA VENETA STIVAL MIOLA CONCORSO SCUOLE 1Stival: “dopo il successo della scorsa edizione, quest’anno si replica”

Torna anche per l’anno scolastico 2012-2013 il concorso tra le scuole di ogni ordine e grado del Veneto e dell’Istria dedicato alla riscoperta e alla conoscenza delle caratteristiche dell’identità veneta, attraverso lavori sulla storia, sulla cultura, sulle tradizioni, sull’enogastronomia e sulla lingua. L’iniziativa è della Regione del Veneto, in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale e l’Unione delle Pro Loco del Veneto, ed è stata presentata dall’assessore all’identità veneta Daniele Stival e dalla vicedirettrice dell’Ufficio scolastico regionale Gianna Marisa Miola nel corso del seminario svoltosi a Venezia dal titolo “Tutela, valorizzazione e promozione del patrimonio linguistico e culturale del Veneto”, alla presenza di studiosi come Ulderico Bernardi e Ivone Cacciavillani, del presidente dell’Unpli Giovanni Follador e del coordinatore del progetto dedicato alle scuole, Paolo Scapinello.

L’anno scorso l’adesione degli istituti scolastici fu massiccia, con 139 partecipanti; quest’anno si punta a fare ancora meglio. Le iscrizioni si chiudono il 30 ottobre. Gli elaborati andranno completati entro il 15 febbraio 2013. I lavori realizzati e quelli vincitori verranno presentati e premiati il 25 marzo e saranno il nucleo della “Festa del Popolo Veneto” che, come da specifica legge regionale, si terrà in quella giornata.

“Il successo della prima edizione – ha detto Stival – dimostra che avevamo toccato le giuste leve per accendere nei giovani l’interesse per le radici, le tradizioni, la storia e la lingua della loro regione. Conoscere le proprie radici e quindi la propria identità territoriale è un’esperienza preziosa per vivere al meglio il proprio presente e ciò vale in particolare per le giovani generazioni, alle quali va trasmessa la cultura delle tradizioni che favorisca la ricerca e la valorizzazione dell’identità, che permetta – secondo Stival – l’identificazione come comunità regionale, riconoscendosi nel linguaggio in cui ci si esprime, nel lavoro, nelle tradizioni nelle usanze locali”.

Il Concorso si articolerà in due ambiti: la lingua veneta nelle sue espressioni creative nel teatro, nella musica e nella poesia; il territorio regionale con il suo patrimonio storico, artistico ed enogastronomico. Il primo ambito prevede la progettazione e lo sviluppo di attività e prodotti inediti in lingua veneta nell’ambito del teatro, della musica e della poesia che siano caratterizzati dall’originalità o dalla rivisitazione di prodotti già esistenti: nel secondo ambito i concorrenti dovranno progettare e sviluppare attività e prodotti inediti sul territorio regionale ed in particolare sul patrimonio artistico, storico ed enogastronomico attraverso percorsi di ricerca e valorizzazione di beni, prodotti tipici o rievocazioni storiche. Il concorso è dotato anche di premi per un totale di 20.000 euro, che andranno a 29 vincitori nelle diverse categorie.