XVI edizione di “Itinerari Jazz” a Rovereto con l’Enchantment Quartet di Fabrizio Bosso

0
176
CSC jazz Fabrizio-Bosso 1
CSC jazz Fabrizio-Bosso 1Appuntamento sabato 27 ottobre all’Auditorium Melotti di Rovereto (ore 21.00)

Il Festival “Itinerari Jazz” approda a Rovereto sabato 27 ottobre all’Auditorium “Melotti” con il secondo concerto della sua sessione autunnale. Il quartetto denominato “Enchantment” nasce in occasione di un omonimo progetto discografico dedicato a Nino Rota nell’anno del centenario dalla sua nascita, registrato da Bosso nel giugno 2011 in Inghilterra nei prestigiosi Air Stydjps di Londra, con i tre musicisti e la London Symphony Orchestra diretta dal Maestro Stefano Fonzi. Un album che ha regalato al trombettista torinese numerosi riconoscimenti internazionali di pubblico e critica.

Fabrizio Bosso è un trombettista di indiscusso valore: con lui lo strumento pulsa di vitalità e virtuosismo, si avventura in acrobazie spericolate, modella timbri e sfumature di raffinata filigrana. Il quartetto denominato “Enchantment” nasce in occasione di un lavoro dedicato a Nino Rota nell’anno del centenario dalla sua nascita, registrato nel giugno 2011 in Inghilterra con la London Symphony Orchestra. Il gruppo si è poi sviluppato su coordinate proprie, non necessariamente legate al repertorio del grande compositore milanese, anche se brani come The Godfather, La Dolce Vita e Otto e Mezzo continuano a innervare le proposte del quartetto insieme alle composizioni originali dei suoi componenti, tutti autori di pregio.

La formazione riunita da Bosso offre l’occasione di ascoltare il lavoro di solisti splendidi. Tra questi, il giovane pianista Claudio Filippini, senza dubbio uno dei talenti più solidi e vivaci scaturiti negli ultimi anni sul panorama nazionale. Messosi in luce al fianco di Maria Pia De Vito e Giovanni Tommaso dopo aver vinto nel 2003 il concorso Massimo Urbani, Filippini ha sviluppato un pianismo in cui la profonda conoscenza della tradizione si coniuga alla fresca originalità. Il musicista guida ora formazioni proprie e ha pubblicato di recente un bel disco in duo con il trombettista Fulvio Sigurtà. Il contrabbassista Rosario Bonaccorso non ha certo bisogno di presentazioni: il suo lavoro accanto a Enrico Rava e Stefano di Battista rappresenta l’aspetto più evidente di un’attività che lo ha visto insieme a tanti grandi, del calibro di Elvin Jones, Gato Barbieri, Lee Konitz, Dianne Reeves. Il batterista Lorenzo Tucci è al fianco di Bosso fin dalla fondazione dell’apprezzato quintetto High Five, circa dieci anni fa. Tra le sue collaborazioni, spiccano quelle con il sassofonista Rosario Giuliani e con il vocalist Mario Biondi, ma anche con Phil Woods, Tony Scott, Mark Turner.