Bit ribalta dell’estate trentina 2013

0
271
bit stand trentino
bit stand trentinoMellarini: “dal Garda alle Dolomiti, vi sono offerte per tutti i gusti e per tutte le tasche”

Anche quest’anno alla Bit, la più importante fiera turistica italiana in visibilissima crisi di espositori che rimarrà aperta fino al 17 febbraio, il Trentino occupa uno spazio importante. Dopo l’esordio dello scorso anno, anche in questa XXXIII edizione il territorio ripropone uno stand con struttura in legno disegnata dall’architetto Monica Armani, che combina i materiali della natura con la tecnologia. Lo stand occupa 125 metri quadrati e si trova all’entrata del padiglione 1, ispirato a una baita dolomitica, interpretata in chiave moderna e multimediale, caratterizzata da uno stile sobrio che richiama concetti come eco-sostenibilità e attenzione all’ambiente.

L’obiettivo è quello di comunicare la dinamicità del territorio e presenta le “motivazioni” forti della vacanza: natura, famiglia, sport, benessere, rurale, enogastronomia e cultura.

mellarini tiziano 1Su tutto spicca la grande attesa per la novità dell’estate 2013: l’inaugurazione, il 27 luglio, del Muse, il Museo delle scienze. “Un tassello importante per qualificare ulteriormente la nostra offerta culturale” ha detto l’assessore provinciale al turismo Tiziano Mellarini, sorvolando sui futuri problemi di gestione che una simile struttura comporterà sui bilanci pubblici, così come è già accaduto per un altro moloch della cultura locale come il Mart di Rovereto, ogi alle prese con fortissimi problemi di bilancio. “Accanto al Muse non dimentichiamo – ha aggiunto l’assessore – la grande varietà della proposta estiva trentina, che va dallo sport all’ambiente, alla cultura, senza scordare i grandi eventi sportivi come i ritiri calcistici, il Giro d’Italia, il Giro del Trentino ed il Tour de Pologne”. Grandi eventi che non mancano nemmeno nella stagione invernale ed in questo senso è forte l’attesa per i Mondiali di Fiemme, di scena fra pochi giorni: “la recente nevicata contribuisce a creare il clima ed il panorama più adatto ad un appuntamento importantissimo per il Trentino, che rafforzerà la nostra promozione internazionale e contribuirà a consolidare la stagione turistica invernale, che ha fatto segnare un buon avvio con dati confortanti relativi al mese di dicembre”.

Un’offerta varia e molto ricca alla portata di tutte le tasche: “dal Garda alle Dolomiti possiamo offrire un ventaglio alla portata di tutti, dal fine settimana ad una vacanza lunga” chiosa Mellarini. “La Bit – ha detto Paolo Manfrini, direttore della Divisione turismo di Trentino Sviluppo – è una vetrina internazionale ed il nostro comparto turistico si presenta a questo appuntamento con numeri positivi, relativi all’anno solare 2012, nonostante la congiuntura sfavorevole che interessa l’Europa e l’Italia. Per il futuro puntiamo innovazione del prodotto e guardiamo con attenzione ai flussi di turismo provenienti dai paesi emergenti: un lavoro da compiere in sinergia con altre realtà limitrofe”.