Accordo tra Renault Italia e Enel per la diffusione di colonnine per la ricarica veloce dei veicoli elettrici

0
200
renault 2013 colonna ricarica rapida enel 43 kW zoe tempo ricarica 1
renault 2013 colonna ricarica rapida enel 43 kW zoe tempo ricarica 1Con il nuovo “Fast Recharge” da 43 kW ricarica completa in solo mezz’ora

Diffusione dei veicoli elettrici, qualcosa si muove nel tentativo di diffondere una modalità di mobilità ecologica che fino ad ora ha registrato numeri di pura testimonianza.

La collaborazione tra Enel e Renault per lo sviluppo di una mobilità ad emissioni zero prosegue con la presentazione di “Enel Fast Recharge”, un sistema di ricarica per veicoli elettrici a 43kW di potenza in corrente alternata farà il suo debutto con la nuova Renault ZOE, berlina compatta 100% elettrica in arrivo sul mercato in primavera, in grado di ricaricarsi in soli 30 minuti.

La collaborazione Enel-Renault vede le due aziende collaborare da tre anni negli sviluppi tecnologici volti alla progettazione e implementazione dei sistemi di ricarica (standard, accelerata e rapida a 43 kW). “Enel Fast Recharge” è l’ultima novità del piano di sviluppo della rete di ricarica intelligente di Enel, che si propone di ampliare i percorsi dei veicoli elettrici, installando infrastrutture di ricarica (lente, accelerate e fast) in grado di soddisfare le varie esigenze di mobilità dei cittadini. Tutte le infrastrutture, al cui interno è sempre presente il contatore elettronico, sono gestite da remoto dal sistema EMM, sviluppato da Enel per controllare tutte le ricariche e rendere tecnicamente sostenibile lo sviluppo dell’infrastruttura, che deve essere perfettamente integrata nella rete elettrica e componente essenziale del sistema di distribuzione elettrico.

renault 2013 colonna ricarica rapida enel 43 kW zoe 1 1Tre i sistemi di ricarica sviluppati dalla collaborazione: la Box station (ricarica a 3 kW, permette di fare il carico di energia comodamente nel garage, privato o condominiale di casa propria), la Pole station (ricarica fino a 22kW, è la colonnina installata in strada in luoghi pubblici, in punti strategici per la mobilità opportunamente concordati con le amministrazioni locali) e la nuova “Fast recharge” (infrastruttura a 43 Kw, in grado di ricaricare un veicolo in 30 minuti partendo da zero).

A tutte le infrastrutture si accede con una card personalizzata che consente il riconoscimento del cliente e permette di attivare e interrompere il processo di ricarica, oltre che a consentire al cliente di scegliere il proprio fornitore di energia.

Il nuovo tipo di stazioni di ricarica veloci sviluppate da Enel saranno installate principalmente lungo superstrade e autostrade, presso i luoghi sosta e le stazioni di servizio per offrire un servizio di ricarica in 15-30 minuti, in modo da permettere di aumentare considerevolmente l’autonomia attuale dei veicoli elettrici (dai 120 km ai 180), previa una breve pausa nel viaggio (anche a vantaggio della sicurezza del conducente e dei passeggeri), ampliando notevolmente il loro raggio di percorrenza. L’auto elettrica si appresta così a superare il ruolo di auto da città o di “seconda macchina” per diventare un veicolo globale da utilizzare anche su lunghe percorrenze, nonostante il pezzo non sia ancora del tutto competitivo con quello dei veicoli alimentati con combustibili tradizionali.