I giovani oriundi veneti ricevuti a palazzo della Regione a Venezia

0
132
STIVAL CON BRASILIANI 1
STIVAL CON BRASILIANI 1Stival: “ci rivedremo presto al meeting giovani veneti nel mondo”

Hanno sempre sognato di visitare la terra dei propri genitori e grazie alla Regione del Veneto e alla Fondazione Migrantes di Rovigo il sogno è diventato realtà. In questi giorni una delegazione di oriundi veneti del Brasile, accompagnata da Marco di Lello, ha scoperto le più importanti città del Veneto ed incontrato le associazioni e le istituzioni principali del territorio tra le quali la Giunta Regionale del Veneto.

“Vi ringrazio per la visita – ha esordito l’assessore all’emigrazione Stival – e vi porto i saluti del presidente Luca Zaia. Spero che scoprire il Veneto per la prima volta sia stato emozionante e che vi abbia ricordato le storie dei vostri genitori. La nostra regione vanta infatti di una storia ricca di cultura e di tradizioni ancora ben radicate nei veneti e nel nostro territorio. Il vostro compito, ora, è quello di custodire con cura i ricordi di questo viaggio e di ritornare nella vostra terra con questo bagaglio ricco di esperienze, emozioni e soprattutto passione che spero possiate trasmettere ai vostri figli e ai vostri nipoti. Chissà: magari avranno l’impulso di partire per visitare la nostra regione e noi saremo sicuramente qui, ben lieti di accoglierli a braccia aperte”.

La Regione desidera mantenere i contatti con i veneti ed in particolar modo con i giovani: “la tecnologia ci permette di collegarci in pochi secondi e a costo zero. Internet ci ha permesso di utilizzare quotidianamente il sito dei Veneti nel Mondo, il canale di Facebook e Youtube per parlare con i giovani e non solo – sottolinea Stival -. Ottimo strumento si è rivelato anche il sito di Globalven che viene utilizzato soprattutto dalle imprese e dai giovani imprenditori per fare business”.

Appuntamento con i giovani veneti nel mondo a giugno, quando in Brasile si svolgerà il Meeting dei giovani veneti nel mondo. “Sarà quindi un’occasione per ritrovarci e confrontarci con le diverse realtà che con grande passione operano nel mondo in nome delle proprie origini venete” ha salutato l’assessore.