Premiati i vincitori del concorso a temi “Cultura e economia in Alto Adige”

0
367
CCIAA BZ concorso cultura ed economia in alto adige 2013 premiati 1
CCIAA BZ concorso cultura ed economia in alto adige 2013 premiati 1Iniziativa della Camera di commercio di Bolzano rivolto alle scuole superiori

La Camera di commercio di Bolzano ha indetto un concorso di temi intitolato “Cultura e economia in Alto Adige” rivolto agli studenti di licei, istituti tecnici e scuole professionali. L’idea è nata con la candidatura dell’Alto Adige con Venezia e il Nordest a Capitale europea della cultura 2019.

“Gli studenti si sono confrontati in modo ponderato e creativo con i temi della cultura e dell’economia” dice il presidente della Camera di commercio Michl Ebner . “I giovani autori sono riusciti anche a fornire preziose idee per la candidatura dell’Alto Adige con Venezia e il Nordest a Capitale europea della cultura”, aggiunge l’assessore provinciale alla cultura e scuola italiana Christian Tommasini.

La vincitrice del concorso Julia Mutschlechner del Liceo scientifico in lingua tedesca di Bressanone ha dimostrato con il suo tema “Insieme statt da solo” che il piccolo territorio altoatesino in verità è molto grande, soprattutto grazie alla sua varietà e diversità. Per l’autrice le peculiarità culturali non sono tanto i castelli, le chiese, i monumenti di guerra o “Ötzi” (la mummia del Similaun), bensì la convivenza di culture diverse che lavorano insieme a obiettivi comuni. La giuria è rimasta colpita soprattutto dall’originalità e dalle precise e convincenti argomentazioni.

Il secondo premio è andato a Elisabeth Geiser della Scuola professionale di economia domestica e agroalimentare di Tesimo per le sue riflessioni su un progetto di vecchi sentieri, musica e alimentazione contadina. Thomas Ladurner della Scuola alberghiera Kaiserhof di Merano si è invece occupato di bilinguismo e delle varie culture imprenditoriali.

Sono stati inoltre premiati: Urban Wieser (Liceo classico “Vinzentinum”, Bressanone), Fabian Frener (Liceo scientifico “J. Ph. Fallmerayer”, Bressanone), Melanie Rainer (Centro scolastico, Vipiteno), Verena Moling (Liceo linguistico-scientifico, Brunico), Allegra Baggio Corradi (Liceo linguistico europeo “Marcelline”, Bolzano), Ginevra Tedeschi (Liceo linguistico “Ghandi”, Merano) e Claudia Hochrainer (Centro scolastico superiore, Vipiteno).