Müller Thurgau, Trentino leader nazionale per superficie vitata e produzione in bottiglie

0
141
cartolina-Mostra-Muller-ilnordest
cartolina-Mostra-Muller-ilnordestDal 3 al 7 luglio a Cembra la XXVI Rassegna Vini dedicata a questo vino bianco leggero e fruttato

La XXVI Rassegna Vini Müller Thurgau e il X Concorso Enologico Internazionale che si svolgono a Cembra (Trentino) dal 3 al 7 luglio 2013 accendono l’attenzione sulla produzione di un vitigno di nicchia nel complesso della superficie vitata nazionale, ma che sta riscuotendo sempre più interesse da parte dei consumatori che cercano un vino bianco leggero, fruttato, facile e piacevole da consumare, da soli o in compagnia.

Tra i vini bianchi, il panorama produttivo nazionale vede il Müller Thurgau all’ultimo posto della classifica per superficie vitata (1.200 ettari di vigneti coltivati), superato da Sauvignon, Riesling, Pinot Bianco, Pinot Grigio e Chardonnay. La produzione italiana di Müller Thurgau è il 7,3% di quella europea, mentre quella del Trentino è il 75,2% di quella totale italiana (902 Ha di vigneti).

Trentino indiscutibilmente leader nazionale della produzione di Müller Thurgau, attività che coinvolge oltre 1.300 conduttori agricoli, quasi tutti impegnati nel Trentino Müller Thurgau Doc.

Cembra-mostra-Muller-Thurgau-vigneti-terrazzati-a-giovo-deflorian-ilnordestA questi, si aggiungono gli oltre 500 agricoltori che s’avvalgono della IGT, suddivisa tra la Vallagarina Müller Thurgau Igt e la Vigneti delle Dolomiti Müller Thurgau Igt. La produzione trentina di uve Müller Thurgau è complessivamente di quasi 92.000 quintali a certificazione Doc, mentre oltre 10.000 quintali sono con certificazione Igt. La produzione in ettolitri è di oltre 64.000 ettolitri per la Doc e di circa 7.200 ettolitri per la Igt.

Nell’ambito della produzione enologica del Trentino, il Müller Thurgau costituisce uno dei quattro vini “bandiera” del territorio provinciale: tra i “bianchi”, oltre al Müller Thurgau, il Nosiola e tra i “rossi”, il Teroldego e il Marzemino, cui s’aggiunge lo spumante Trentodoc. L’apporto del Müller Thurgau è tutt’altro che trascurabile: esso rappresenta l’11,72% del totale della produzione vinicola trentina, quasi un quinto dell’intera produzione di “bianchi”: su un totale di 25.238.873 bottiglie di vino bianco prodotte in Trentino nel 2011, quasi 4.700.00 sono di Müller Thurgau. Tra i vini tranquilli “bandiera” della produzione enologica trentina, il Müller Thurgau si pone al vertice per numero di bottiglie prodotte.

Mostra-vini-Muller-Thurgau-2012-bottiglie-in-concorso-ilnordestI numeri testimoniano l’importanza del Müller Thurgau nel panorama enologico Trentino, un vino che intende essere sempre più protagonista sia sui mercati che sul territorio, nel suo duplice ruolo di produttore di ricchezza per i contadini che lo coltivano con cura e dedizione nei vigneti eroici di alta collina o di montagna e come elemento fondamentale per la cura e valorizzazione del territorio grazie ai tanti esempi di microappezzamenti spesso scolpiti nei pendii della montagna sostenuti da arditi muretti a secco che caratterizzano valli come quella di Cembra.