La radio digitale in tutte le auto grazie a Pure Highway 300Di

0
135
Pure Highway 300Di Right ABBA 1
Pure Highway 300Di Right ABBA 1L’apparecchio, composto da una centralina installabile ovunque e da un’unità di controllo da porre in plancia porta in mobilità i contenuti e la qualità delle trasmissioni digitali. Bene le private, da migliorare la copertura di RadioRai

Dopo essere approdata nelle case e negli uffici, ora la radio digitale è pronta anche per l’ascolto in mobilità a bordo delle automobili grazie alla nuova Highway 300Di proposta da Pure, l’azienda inglese leader nel settore. Con Highway 300Di è possibile trasformare qualunque autoradio in una console digitale, collegando l’unità elettronica all’autoradio esistente, qualora la vettura non sia già predisposta in fabbrica per ospitare il modulo sintonizzatore.

Collegandosi a qualsiasi tipo di autoradio, Highway 300Di offre le più alte prestazioni nella ricezione della radio digitale DAB, DAB+ e DMB-A, sia in Banda III che in Banda L e consente di collegare lettori mp3 e gestire gli archivi musicali presenti su iPad, iPhone, iPod e chiavette USB.

Grazie alle alte prestazioni di Highway 300Di, è possibile fruire in auto di tutti i vantaggi della radio digitale (dove si svolge in media quasi il 20% dell’ascolto), offrendo una maggiore scelta e stazioni digitali come Rai FD4, Rai FD5, Rtl Classic, Rtl Groove, nonché una qualità del suono notevolmente migliore, gazie al fatto che le trasmissioni in standard digitale soffrono meno dei disturbi rispetto a quello analogico in FM.

Highway 300Di Range Italian 1Progettato per minimizzare l’ingombro in auto, Highway 300Di è costituito da 3 componenti installati da personale qualificato: unità centrale, unità di controllo ed antenna amplificata.

L’unità centrale, grazie alle dimensioni ridotte, viene installata dietro il cruscotto o nel vano portaoggetti, insieme alle prolunghe per collegare un iPod, iPhone, iPad, dispositivo musicale USB o unità di memoria USB per la riproduzione di musica (la porta USB può essere utilizzata anche per l’aggiornamento del software). I due sintonizzatori consentono ad Highway di fornire un elenco dinamico delle stazioni. Mentre si ascolta una stazione, Highway ne cerca continuamente di nuove, mantenendo sempre aggiornato l’elenco delle stazioni. L’unità di controllo, compatta ed estraibile di Highway 300Di è caratterizzata da un display OLED ad alto contrasto, facilmente leggibile da ogni angolazione sia di giorno che di notte. Grazie ai tasti retroilluminati e a un semplice comando a rotazione, è semplice cambiare stazione, mettere in pausa la radio e gestire i dispositivi di musica digitale. Ideale in caso di soste veloci dal benzinaio o al bancomat, con la funzione “pausa rifornimento” Highway 300Di rimane in standby per 15 minuti dopo aver tolto le chiavi, pronta per il vostro ritorno. Avviando il motore entro questo periodo, Highway ricomincia a riprodurre la musica che stavate ascoltando esattamente dal punto in cui l’avete lasciata. Se state ascoltando il vostro programma radio digitale preferito, è possibile mettere in pausa per un massimo di otto minuti. In questo modo potrete fare benzina, pagare, tornare in macchina e ricominciare l’ascolto senza perdere neanche un secondo.

Highway-300Di-Aerial-Lifestyle-Exterior-Euro-ilnordestL’antenna è attiva (alimentata) si applica al vetro del parabrezza senza alcuna necessità di forare.

L’ascolto delle trasmissioni radiofoniche in digitale è ancora un’esperienza limitata a parti ristrette del territorio nazionale: in pratica, i programmi in digitali sono ascoltabili lungo le principali direttrici autostradali del Nord Italia e in pianura, mentre nelle valli alpine il segnale giunge con molta difficoltà. Soprattutto, salta all’occhio il diverso impegno profuso dall’emittente pubblica di Stato rispetto alle private: il segnale irradiato dai canali Rai, oltre ad essere mediamente meno potente di quello emesso dalle private (anche in termini di volume d’ascolto), spesso viene interrotto da ostacoli. Quando il segnale di trasmissione è ottimale, l’ascolto è un’esperienza notevole, specie se l’impianto di bordo è di una certa qualità e la vettura è silenziosa: in queste condizioni, la radio digitale apre una nuova realtà, lontana anni luce da quella delle trasmissioni in FM. Inoltre, molto utile la stringa delle informazioni che scorrono sullo schermo dell’unità di controllo (da leggere preferibilmente da fermi per la sicurezza propria ed altrui), capace di valorizzare al massimo anche le informazioni relative alle condizioni del traffico (servizio molto sviluppato ed efficiente specie all’estero). Comoda anche la modalità di selezione delle varie stazioni: basta ruotare la manopola per vedere scorrere sullo schermo tutte le stazioni disponibili in una determinata zona, senza dovere ricorrere alla funzione “scansione” come avviene sui tradizionali ricevitori in FM.

Le trasmissioni radiofoniche in standard digitale costituiscono sicuramente un deciso passo in avanti per qualità di trasmissione e contenuti informativi: è auspicabile che l’ultradecennale ritardo del Belpaese rispetto ad altre realtà europee venga rapidamente recuperato.