Alto Adige, premiati gli studenti che hanno conseguito alla maturità il massimo dei voti

0
321
PAB-alunni-premiati-massimo-voti-maturità-2013-ilnordest
PAB-alunni-premiati-massimo-voti-maturità-2013-ilnordestIl presidente della Giunta Durnwalder ha ricevuto 111 diplomati

I 111 neo-diplomati con il massimo dei voti della maturità 2013 sono stati accolti nel Palazzo Mercantile di Bolzano dal presidente della provincia, Luis Durnwalder, dagli assessori alla scuola ed alla cultura, Christian Tommasini, Sabina Kasslatter Mur e Florian Mussner e dal segretario generale della Camera di Commercio, Alfred Aberer, i quali hanno avuto per loro parole di grande stima e di elogio. Dei 111 neo-diplomati con il massimo dei voti, 67 sono delle scuole di lingua tedesca, 31 di lingua italiana, 2 delle scuole ladine ed 11 del conservatorio. 12 studenti si sono diplomati “con lode”. Il 66% è rappresnetato da ragazze ed il 34% da ragazzi.

Nel corso della cerimonia, il presidente Durnwalder ha voluto sottolineare l’impegno e la grande abnegazione che hanno consentito ai  giovani studenti di ottenere un risultato prestigioso al termine delle scuole superiori: “il grande risultato che avete raggiunto rappresenta un valore aggiunto non solamente per voi ma anche per tutta la società altoatesina nel suo complesso” ed ha quindi invitato tutti i giovani a coltivare ed arricchire le loro conoscenze linguistiche, fondamentali in una terra come la nostra caratterizzata più lingue e culture, ma anche le materie tecnico-scientifiche che sono particolarmente richieste dal mondo del lavoro. “Non vanno inoltre trascurati i valori umani e la comprensione verso i più deboli, aspetti questi che concorrono in maniera significativa alla formazione della persona nel suo complesso” ha concluso Durnwalder.

Anche l’assessore Tommasini ha espresso la sua stima per i giovani rilevando che il plurilinguismo rappresenta uno dei maggiori vantaggi sotto il profilo formativo che caratterizzano i giovani diplomati altoatesini. Analoghe parole di elogio sono state espresse dagli assessori Sabina Kasslatter Mur e Florian Mussner.