Presentata a Verona la V edizione del “Concorso Internazionale Giovani Musicisti – Premio A. Salieri”

0
184
concorso-salieri-ilnordest
concorso-salieri-ilnordestL’iniziativa in programma a Legnago dal 4 al 6 aprile e dall’11 al 13 aprile prossimi

L’assessore alla cultura e identità Veneta della provincia di Verona Marco Ambrosini ha tenuto a battesimo la presentazione della V edizione del “Concorso Internazionale Giovani Musicisti – Premio Antonio Salieri” che si svolgerà a Legnago dal 4 al 6 aprile e dall’11 al 13 aprile. L’iniziativa è organizzata e promossa dall’associazione “Scuola d’Istrumenti ad Arco Antonio Salieri” con il patrocinio del Comune di Legnago, della provincia di Verona e della regione del Veneto ed il sostegno di sponsor privati.

Il concorso, giunto alla sua V edizione, si rivolge a giovani musicisti di età compresa tra i 5 e i 30 anni, di ambo i sessi e di qualsiasi nazionalità. L’iniziativa nasce per promuovere e diffondere la cultura musicale e per celebrare la figura dell’illustre musicista legnaghese Antonio Salieri. Il concorso rappresenta, inoltre, un importante trampolino di lancio sia per giovani talenti interessati ad intraprendere una futura carriera professionale in questo ambito, sia per nuovi potenziali musicisti desiderosi di accostarsi al mondo della musica d’autore.

L’edizione 2014 si articola in sei categorie (Pianoforte, Archi, Fisarmonica, Arpa/Chitarra, Fiati, Musica da Camera), suddivise in sottocategorie in base alla fascia d’età dei musicisti. Ciascuna categoria è presieduta da giurie tecniche composte da docenti di conservatorio, operatori musicali e musicisti di rilievo nel panorama musicale italiano ed europeo che, al termine di ogni giornata di audizioni, decreteranno i primi classificati e il Primo Premio Assoluto di ogni categoria.

Le audizioni e le relative premiazioni si svolgeranno, a seconda della sezione strumentale, dal 4 al 6 aprile e dall’11 al 13 aprile, nell’auditorium “Piccolo Salieri” del Teatro Salieri di Legnago. Ai primi tre classificati di ogni sezione verranno consegnati una medaglia e un diploma di merito, mentre ai Primi Premi Assoluti di ciascuna categoria verrà assegnata una borsa di studio del valore di 250 euro intitolata al musicista legnaghese Giuseppe Magnani, insieme al diploma di 1° Assoluto di Sezione, ad un trofeo e ad un concerto premio. I vincitori delle borse di studio “Giuseppe Magnani”, vale a dire i Primi Premi Assoluti di ogni categoria, concorreranno inoltre all’assegnazione del “Premio Antonio Salieri”. La serata si terrà domenica 13 aprile 2014, alle ore 20.30, nel Teatro Salieri di Legnago, in forma di concerto. A conclusione delle esibizioni dei finalisti, una giuria selezionata decreterà il vincitore assoluto che si aggiudicherà il “Premio Antonio Salieri”, ottenendo una Borsa di Studio del valore di 1.000 euro, una targa, un diploma d’onore e la possibilità di esibirsi in un concerto con l’orchestra “I Virtuosi Italiani”.

Novità della V edizione del concorso è l’esibizione dei primi premi e dei Primi Premi Assoluti in occasione del Festival Musicale Internazionale Antonio Salieri, che si svolgerà domenica 2 giugno 2014 all’auditorium “Piccolo Salieri” del Teatro.

Sono previsti, infine, Premi Speciali in denaro e attestati di merito per coloro che avranno dimostrato una rilevante maturità tecnico/artistica nell’esecuzione di uno o più brani, in particolare: “Premio Barocco”, “Premio Musica Romantica”, “Premio Virtuosité”, “Premio Musica del ‘900” e “Premio Enfant Prodige”. Infine, alle scuole e agli insegnanti che avranno presentato il maggior numero di allievi premiati verrà rilasciato un diploma d’onore.

Emanuela Mattioli Ghellere, vicepresidente dell’associazione “Scuola d’Istrumenti ad Arco Antonio Salieri afferma «siamo soddisfatti della crescita artistica e tecnica che di anno in anno registra il nostro concorso. Questa progressione non si raggiunge da soli ma con il lavoro di rete che abbiamo portato avanti con le istituzioni e il territorio. Tra le novità di quest’anno, ricordo che la madrina sarà Carla Fracci, autentico talento della danza. Il concorso è un veicolo per tutti i nostri giovani talenti, che hanno bisogno di opportunità per farsi conoscere. Nutrirci di cultura, infatti, deve essere un modo per far ripartire la società. L’anno scorso, ad esempio, per la prima volta ha vinto un fisarmonicista, Samuele Telari, che quest’anno andrà al Festival Internazionale di San Pietroburgo, consacrando le sue capacità dopo il nostro trampolino di lancio».