A Padova lectio magistralis del Card. Coccopalmerio su economia, etica e lavoro

0
220
cardinale francesco coccopalmerio pres consiglio pontificio testi legislativi 1
cardinale francesco coccopalmerio pres consiglio pontificio testi legislativi 1Appuntamento lunedì 5 maggio, ore 10.30, nell’Aula magna del Bo per la conferenza del presidente del Pontificio Consiglio per i testi legislativi, figura di primo piano del nuovo corso di Papa Francesco

Il Cardinale Francesco Coccopalmerio, presidente del Pontificio Consiglio per i testi legislativi, figura di primo piano del nuovo corso di Papa Francesco, sarà il relatore della conferenza “Quale nuova società per il domani”, in programma lunedì 5 maggio, alle ore 10.30, nell’Aula magna dell’Università di Padova (via VIII Febbraio, 2 – Padova), organizzata da Confindustria Padova in collaborazione con Cassa di Risparmio del Veneto.

La lectio magistralis del Cardinale Coccopalmerio sarà preceduta dai saluti di Monsignor Antonio Mattiazzo, vescovo di Padova, Giuseppe Zaccaria rettore Università di Padova, Gilberto Muraro presidente Cassa di Risparmio del Veneto, Antonio Finotti presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. Sarà introdotta dall’intervento di Massimo Pavin, presidente Confindustria Padova.

Le contraddizioni della crisi economica suggeriscono una riflessione profonda che tenga insieme i temi dell’economia e del lavoro con la prospettiva etica. Una riflessione sullo sviluppo e sulla centralità della persona, in rapporto con la società moderna e con la dimensione del lavoro, che al di là di ogni crisi sociale ed economica, rimane il valore fondante della nostra civiltà. In questo modo, gli eventi spesso traumatici di questi anni, che hanno inferto ferite sociali profonde, smarrimento e disagio esistenziale, possono diventare occasione di nuova progettualità, condivisa da mondo dell’impresa, forze sociali e Chiesa, per una stagione di rinnovata crescita fondata sulla responsabilità e sulla dignità della persona.

«Può sembrare irrituale per un’associazione di categoria proporre un evento come questo – afferma il presidente di Confindustria Padova, Massimo Pavin – ma crediamo che il confronto con una personalità di così alta sensibilità morale e culturale possa stimolare tutti ad affrontare le difficoltà del presente in una chiave fiduciosa. La crisi, se da un lato ha fatto vacillare le certezze, ha intaccato il piano dei valori e del vivere comune, dall’altro ci apre a una grande sfida, alla prospettiva di una società “nuova”. Tocca a noi costruirla, partendo da una profonda svolta morale nell’attività economica, nel lavoro, nelle politiche pubbliche, che torni a parlare di responsabilità e a riaffermare la dignità della persona».