Ford Focus ST, nuova berlinetta ad alte prestazioni

0
134
FocusST-24-ilnordest
FocusST-24-ilnordestFord introduce due nuovi motori ad alte prestazioni, benzina e diesel, per il suo modello sportivo

La Volkswagen Golf Gti/Gtd non è più un’icona solitaria nel settore delle berlinette sportive: Ford al Festival della Velocità di Goodwood in Inghilterra ha presentato in anteprima la nuova Ford Focus ST, ulteriormente migliorata nelle dinamiche di guida, rispetto alla precedente generazione, grazie a un aggiornamento di telaio, sospensioni e sterzo, per una risposta al volante ancora più precisa, reattiva ed equilibrata. Per la prima volta sarà possibile sceglierla sia con motore benzina che diesel. Entrambe le motorizzazioni si caratterizzano per potenza superiore ed efficienza.

La Focus ST TDCi porta a un nuovo livello la versatilità di un’auto sportiva rendendola adatta anche all’utilizzo quotidiano, ed è il modello Ford ad alte prestazioni più efficiente e con le più basse emissioni di sempre. Il propulsore TDCi 2.0 da 185 cavalli, che spinge la Focus ST diesel da 0 a 100 km/h in 8,1 secondi, vanta consumi di soli 4.4 l/100 km ed emissioni CO2 di 114 g/km.

I clienti che preferiscono la più tradizionale soluzione a benzina troveranno sotto il cofano il motore EcoBoost 2.0 da 250 cavalli, che permette alla Focus ST di accelerare da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi e di ottenere un’efficienza di 6,8 l/100 km, con emissioni CO2 di 158 g/km. Entrambi i modelli sono disponibili con Start&Stop, che nella versione a benzina è in grado di incrementare l’efficienza anche del 6%.

FocusST 19 1Le sospensioni sportive sono dotate di nuove molle anteriori, mentre sia gli ammortizzatori anteriori che quelli posteriori sono stati aggiornati. I miglioramenti contribuiscono, grazie anche alle barre antirollio maggiorate già presenti sulla precedente generazione, a un controllo e a un comportamento su strada che si distinguono per stabilità e precisione, e il servosterzo elettrico EPAS è stato ulteriormente rivisto in direzione della sportività. E’ stato inoltre implementato il controllo elettronico di stabilità transizionale, una nuova funzione del controllo elettronico di stabilità, che come nella precedente generazione è regolabile su 3 diverse impostazioni. Il sistema tiene sotto controllo gli input del guidatore e la stabilità dell’auto, intervenendo per migliorare la stabilità e la precisione nei cambi di direzione ad alta velocità (per esempio durante un repentino cambio di corsia in autostrada). Il Torque Vectoring Control, che migliora la stabilità in curva, è stato aggiornato per migliorare ulteriormente l’agilità, la distribuzione della coppia e la trazione in curva.

La trasmissione della potenza dal motore alle ruote in fase di accelerazione è stata oggetto di un’accurata messa a punto grazie a un cambio sportivo e ai supporti per il motore, progettati per accompagnare la spinta dei propulsori ST ad alte prestazioni. I nuovi cerchi in lega da 19 pollici ospitano gomme Michelin, appositamente sviluppate in collaborazione con Ford, che massimizzano la tenuta di strada e il grip laterale.

Il nuovo motore TDCi 2.0 da 185 cavalli che debutta a bordo della Focus ST è stato ottimizzato per erogare le prestazioni e il carattere che rendono unici i modelli ST, ma con l’efficienza e la praticità adatte a un utilizzo quotidiano. L’incremento di potenza del motore TDCi 2.0 rispetto alla versione standard da 150 cavalli è stato ottenuto attraverso una precisa calibrazione elettronica, a un nuovo impianto di aspirazione e a un nuovo scarico sportivo. La potenza massima si sviluppa a 3.500 giri, mentre la generosa coppia raggiunge il picco massimo di 400 Nm tra i 2.000 e i 2.750 giri, consentendo accelerazioni emozionanti e prestazioni eccellenti anche ai bassi regimi. L’accelerazione da 0 a 100 km/h richiede 8,1 secondi, mentre in 6a marcia, passare da 80 a 120 km/h richiede 9,7 secondi, 2,2 secondi in meno rispetto alla Focus standard da 150 cavalli. La velocità massima è di 217 km/h.

La versione a benzina è spinta dal motore EcoBoost 2.0 da 250 cavalli, dotato di turbo, doppia fasatura variabile delle valvole e iniezione diretta ad alta pressione per erogare senza compromessi i 250 cavalli che il motore raggiunge a 5.500 giri. La coppia massima di 360 Nm è costante tra i 2.000 e i 4.500 giri e la velocità massima è di 248 km/h.

Entrambi i motori utilizzano un cambio manuale a 6 marce con leva corta e rapporti ottimizzati per massimizzare le prestazioni e consentire sia un’accelerazione brillante che un eccellente comfort alle velocità di crociera.