Presentato a Bolzano francobollo commemorativo delle Dolimiti

0
289
PAB sottosegretario antonello giacomelli Kompatscher francobollo Odle Doloniti
Il governatore altoatesino Arno Kompatscher presenta il nuovo valore bollato assieme al sottosegretario Antonello Giacomelli. Discusso anche il rinnovo tra la provincia di Bolzano e la Rai

 

PAB sottosegretario antonello giacomelli Kompatscher francobollo Odle DolonitiIl sottosegretario alle comunicazioni Antonello Giacomelli a Bolzano ha incontrato il governatore altoatesino Arno Kompatscher per discutere il rinnovo che lega la provincia di Bolzano con la Rai-Ras per le trasmissioni delle minoranze linguistiche e lo sviluppo della banda larga, oltre che per la presentazione di un nuovo valore bollato da 95 cent dedicato alle Dolomiti.

Una fotografia di Gottfried Tappeiner che immortala il gruppo delle Odle, nel cuore delle Dolomiti, rivisitata dalla bozzettista Anna Maria Maresca: questa l’immagine che campeggia sul nuovo francobollo da 95 centesimi emesso da Poste Italiane e dal Ministero dello sviluppo economico. «Si tratta di un riconoscimento non solo alla bellezza – ha commentato il sottosegretario con delega alle telecomunicazioni, Antonello Giacomelli – ma anche alla capacità della popolazione e dei governi locali di far convivere uomo e natura, sviluppo e tutela del paesaggio. Un messaggio importante e positivo a fronte degli esempi negativi presenti nel resto d’Italia».

«Siamo orgogliosi che una delle perle del nostro territorio – ha aggiunto il presidente altoatesino Arno Kompatscher – venga riprodotta su un francobollo. Si tratta di un punto d’arrivo di un lungo percorso, mentre su altri fronti siamo al punto di partenza». Il riferimento del governatore è alla riforma RAI e alla convenzione Stato-Provincia che, sulla base dell’accordo di Milano, garantisce per il 2016 il finanziamento da 20 milioni di euro della sede di Bolzano per quanto riguarda la programmazione in lingua tedesca e ladina. «Stiamo parlando di un grande successo – ha aggiunto Kompatscher – di un obiettivo che perseguivamo da anni e del quale siamo chiamati a sfruttare le grandi potenzialità».

«La legge di governance della RAI – ha sottolineato Giacomelli – recepisce quanto stabilito dall’accordo di Milano, e rappresenta un passo avanti lungo la strada di sviluppo nel rapporto con le autonomie, in un’ottica di revisione del servizio pubblico che deve essere sempre più vicino alle esigenze delle comunità locali». Il presidente altoatesino, Arno Kompatscher, ha poi aggiunto che «si sta lavorando ad una convenzione Stato-Provincia che possa monitorare il percorso avviato e, dove possibile, migliorarlo». Tra i passaggi chiave, da questo punto di vista, vi è anche il rafforzamento della collaborazione tra RAS e RayWay nella gestione dei ripetitori.

L’ultimo punto toccato dal sottosegretario Antonello Giacomelli e dal presidente Arno Kompatscher è stato infine quello legato alla banda larga. «Vi è la piena disponibilità da parte del governo a sostenere un progetto in grado di potenziare il territorio», ha commentato Giacomelli, mentre Kompatscher ha concluso ricordando che «la strategia provinciale sulla banda larga è in linea con quella del governo per quanto riguarda metodo e contenuti. Sfrutteremo le opportunità fornite a livello nazionale a chi investe sulle autostrade del 21esimo secolo, la vera chance che un territorio difficile come il nostro ha per mantenere i livelli di competitività e benessere».poste italiane francobollo ordinario dolomiti odle