Il Tar Friuli blocca l’allevamento avicolo di Caneva

0
197

Caneva (Pordenone). Il Tar Veneto ha accolto il ricorso cautelare presentato dal Comitato di Salvaguardia dietro Castello e dal Comune di Caneva contro le autorizzazioni concesse dalla Regione Autonoma Friuli, dall’Arpa Friuli, e dall’Azienda per l’Assistenza Sanitaria 5 Friuli Occidentale per “l’esercizio dell’installazione relativa all’allevamento intensivo di polli gestito dalla Società Agricola Castello s.s. di Marco Palù in Comune di Caneva”.

Il Comitato di Salvaguardia dietro Castello è difeso dagli avvocati Fabio Sebastiano e Giovanni Ferasin dello studio legale Casa, Sebastiano, Ferasin in Vicenza, e dall’avvocato Marco Rebecca fondatore dell’omonimo studio legale in Oderzo mentre il Comune di Caneva, è difeso dagli avvocati Luca Mazzero e Cristina Cittolin partner dello studio legale Cittolin Mazzero in Conegliano Veneto.
La Società Agricola Castellos .s. di Palu’ Marco & C. è assistita dall’avvocato Silvia Sorrentino dell’omonimo studio legale in Venezia – Mestre e dall’avvocato Cristina Da Ros dell’omonimo studio legale in Trieste.
La Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia è difesa dall’avvocato interno Vinicio Martini, mentre l’Azienda per l’Assistenza Sanitaria –ASS n. 5 – Friuli Occidentale, è difesa dall’avvocato interno Vittorina Colò.

Il Tar Friuli ha sospeso cautelativamente gli atti impugnati, riservandosi di decidere la questione nel merito il 26 gennaio prossimo.

Scopri tutti gli incarichi: Giovanni Ferasin – Casa, Sebastiano, Ferasin; Cristina Cittolin – Cittolin e Mazzero; Cristina Da Ros – Da Ros Cristina; Fabio Sebastiano – Casa, Sebastiano, Ferasin; Luca Mazzero – Cittolin e Mazzero; Silvia Sorrentino – Sorrentino;