Chi controlla i bilanci degli Enti Locali? A Padova il congresso nazionale ANCREL

0
134

Padova. Si terrà a Padova il 02 e 03 ottobre prossimi la due giorni nazionale organizzata dall’ANCREL, l’Associazione Nazionale Certificatori e Revisori Enti Locali, in collaborazione con l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Padova, su “L’avvio dell’armonizzazione contabile e il ruolo del revisore”.

Dopo Salerno nel 2014, quest’anno si incontreranno a Padova da tutt’Italia revisori dei conti degli enti locali, amministratori pubblici, segretari comunali e giudici contabili, per fare il punto sulle tematiche e sui problemi aperti nella due giorni dedicata.

Ricco il programma che prevede l’assemblea annuale venerdì 02 ottobre alle ore 17:00 presso la sede dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Padova e sabato 03 ottobre alle ore 8.30 il congresso nazionale presso il Centro Culturale Altinate San Gaetano di Padova dal titolo “L’avvio dell’armonizzazione contabile e il ruolo del revisore”, con relatori Salvatore Bilardo, Ispettore Capo del MEF, Mauro Bellesia, dirigente del Comune di Vicenza, Stefano Pozzoli, docente dell’Università Parthenope di Napoli, Luciano Fazzi, componente della commissione Arconet presso il MEF, Tiziano Tessaro, magistrato della Corte dei Conti del Venetoe Francesco Bruno, presidente dell’Ardel.
Moderatore del congresso sarà il giornalista de Il Sole 24 Ore Gianni Trovati.
Seguirà una tavola rotonda sui problemi aperti della categoria dei revisori degli enti locali, coordinata da Massimo Venturato, pubblicista, con la partecipazione diAntonino Borghi, presidente Ancrel, Massimo Bitonci, sindaco di Padova, Davide Di Russo, Vice Presidente Nazionale CNDCEC e Giovanni Parente, consigliere delegato enti pubblici CNDCEC.

La partecipazione al congresso è gratuita e con il superamento del test finale si avrà diritto al riconoscimento di 4 crediti formativi validati dal Ministero dell’Interno.
ANCREL, presieduta da Antonino Borghi, conta oltre 1.000 soci in tutt’Italia ed è ritenuta l’unico punto di riferimento per i revisori degli enti locali dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, che ha siglato quest’anno con l’Ancrel un importante accordo collaborativo.
Anche il Ministero dell’Interno, che detiene l’elenco dal quale vengono estratti i nominativi dei revisori da nominare presso comuni, province, comunità montane, società partecipate pubbliche, ha legittimato ANCREL come unico riferimento associativo della categoria, riconoscendone il diritto alla nomina di un componente nell’Osservatorio Nazionale di Finanza Locale e Contabilità, nel decreto pubblicato il 05 agosto scorso.