La Regia Accademia Filarmonica di Bologna compie 350 anni

0
630
regia accademia filarmonica bologna logo rettangolo
Celebrazioni al via il 13 marzo con concerto dei solisti dell’Orchestra Mozart

 

regia accademia filarmonica bologna logo rettangoloIl 2016 è anno di festa per la Regia Accademia Filarmonica di Bologna: la storica istituzione fondata nel 1666 da Vincenzo Maria Carrati compie, infatti, 350 anni. Le celebrazioni inizieranno il 13 marzo all’Auditorium della Fondazione Mast con un concerto dei solisti dell’Orchestra Mozart diretti Lucas Maciàs Navarro, già primo oboe dell’Orchestra fondata nel 2004 da Claudio Abbado, che proprio con questo concerto potrebbe tornare a nuova vita dopo la chiusura di due anni fa. Il concerto sarà preceduto da una prolusione dello storico Paolo Mieli. 

Le manifestazioni celebrative si concluderanno il 13 ottobre al Teatro Comunale con l’esecuzione in prima assoluta di un brano di Wolfgang Rihm appositamente commissionato dall’Accademia al compositore tedesco. 

Tante le collaborazioni con gli enti cittadini per questo importante anniversario, come hanno sottolineato il presidente dell’Accademia Loris Azzaroni e l’assessore al cultura del comune di Bologna Davide Conte: in luglio, nell’ambito del festival dedicato al cinema in piazza Maggiore, La Cineteca di Bologna proietterà il film di Milos Forman, “Amadeus” (Mozart è stato il più illustre allievo dell’Accademia) e il documentario “L’Orchestra – Claudio Abbado e i musicisti della Mozart”, per ricordare, invece, uno dei recenti e celebri accademici. Altri concerti saranno realizzati assieme a Musica Insieme, al Conservatorio e all’Università. Come di consueto non mancheranno convegni di studio, attività per le scuole e corsi di alto perfezionamento. Fiore all’occhiello dell’Accademia, già da alcuni anni, sono poi le sue rassegne concertistiche dedicate al quartetto d’archi e alla musica da camera: verranno ospitati il Quartetto della Scala, il Doric, l’Apollon Musagète e il Pacifica e solisti come la violoncellista Silvia Chiesa, i pianisti John Olaf Laneri e Maurizio Baglini, gli organisti Ferdinando Tagliavini e Liuwe Tamminga.