BolognaFiere varato aumento di capitale per 10 milioni di euro

0
315
FieraBologna insegna
Bonaccini: «mantenuti gli impegni per rafforzare e rilanciare il ruolo dell’ente fieristico»

 

FieraBologna insegnaLa Giunta dell’Emilia Romagna ha approvato una proposta di legge per la ricapitalizzazione da 5 milioni di euro della Fiera di Bologna all’interno di un processo di integrazione del sistema fieristico regionale. L’ha annunciato l’assessore alle attività produttive, Palma Costi, durante la conferenza stampa al termine della riunione dell’esecutivo regionale che si è tenuta nella sede del comune di Bologna. Un impegno, quello dell’aumento di capitale, che ha preso anche il sindaco del capoluogo, Virginio Merola, che nella stessa sede ha annunciato anche l’avvio della parte urbanistica per l’ampiamento della Fiera. 

«Eima (l’importante esposizione internazionale di macchine per l’agricoltura e il giardinaggio, ndr) – ha detto Costi – ha già esplicitato la necessità di superfici ulteriori. Pertanto in modo coordinato con il sindaco di Bologna, riteniamo che la fiera debba essere adeguata a questa grande manifestazione». Merola ha ribadito la decisione e l’impegno «a investire sulla Fiera, la Regione farà la propria parte con cinque milioni di euro, come Comune faremo altrettanto con altri 5, e stiamo avviando la parte urbanistica per l’ampliamento della Fiera in relazione alla necessità di avere Eima».

«Gli impegni – ha detto a margine il presidente della Regione, Stefano Bonaccini – come siamo abituati a fare li manteniamo. Partendo dalla decisione di ricapitalizzare con 5 milioni di euro la Fiera di Bologna che rimane una delle fiere più importanti in Italia e in Europa e tale vogliamo rimanga. Ci eravamo presi un impegno come soci pubblici per fare questo investimento e questo verrà accompagnato da un investimento di uguale portata che oggi il sindaco Merola ha opportunamente annunciato». 

Merola, rispondendo a chi al termine della conferenza stampa gli ha chiesto se la decisione dell’aumento di capitale riporterà un po’ di serenità tra i soci della fiera, anche in vista del Cda in programma oggi, ha detto: «il consiglio di amministrazione ha il compito di riconvocare l’assemblea perché si sono dimessi i membri del collegio sindacale dei revisori, quindi non credo che possa assumere deliberazioni. Detto questo, la notizia di fondo di oggi è che noi ci siamo e siamo decisi a ricapitalizzare la fiera. Sono certo che buona parte dei soci privati risponderà positivamente. Questo dovrebbe da una parte rasserenare il clima, ma le vicende che attengono alla gestione della fiera li discuteremo nelle sedi appropriate». 

Per il presidente della Camera di commercio, Giorgio Tabellini, «è importante l’impegno assunto dalla Regione Emilia-Romagna e dal Comune di Bologna per il futuro della Fiera. Siamo assolutamente convinti che nella gestione della Fiera siano strategici sia l’impegno pubblico che quello privato. La componente privata nella compagine sociale della Fiera di Bologna è fondamentale e deve essere valorizzata: per questo obiettivo la Camera di commercio svolgerà il proprio ruolo di istituzione pubblica di rappresentanza di tutto il sistema imprenditoriale locale, oltre che di socio preminente della Fiera cui dedicherà tutta l’attenzione possibile».