Inaugurato a Trieste presso il campus di Basovizza Area Science Park il Lab3

0
284
LAB3 AREASciencePark scuola tecnici macchine sanitarie
Primo esempio in Europa di laboratorio dedicato alla formazione dei tecnici delle apparecchiature biomedicali

 

LAB3 AREASciencePark scuola tecnici macchine sanitarieInaugurato a Trieste, presso il campus di Basovizza di Area Science Park, il “LAB3” (LABoratory for Advanced Technology in Healthcare REpair Training and Education), primo esempio in Europa di laboratorio dedicato alla formazione dei tecnici delle apparecchiature biomedicali, progettato per riprodurre fedelmente un ambiente ospedaliero. 

Il laboratorio, elemento distintivo nei percorsi di formazione della Fondazione ITS per le nuove tecnologie della vita “A. Volta”, è stato inaugurato dal ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini, alla presenza di numerose autorità del mondo istituzionale, medico e scientifico del Friuli Venezia Giulia.

“LAB3” è dotato di apparecchiature biomedicali all’avanguardia con annesso di un laboratorio di informatica medica. È stato progettato per riprodurre fedelmente un ambiente ospedaliero e consente di simulare in modo straordinariamente realistico le diverse necessità di manutenzione degli impianti nel rispetto dei protocolli ospedalieri. Gli studenti della Fondazione ITS potranno così esercitarsi nelle procedure più delicate come la gestione di malfunzionamenti durante l’utilizzo delle sale da parte del personale medico in presenza di pazienti, l’intervento in caso di errori sistemici e/o di software, il recupero delle anomalie e la realizzazione di azioni di manutenzione preventiva e correttiva per il corretto funzionamento dei macchinari. 

Delle dotazioni strumentali fanno parte una TAC e due apparecchiature per esami radiografici, oltre a ulteriori apparecchiature per analisi chimico-cliniche. La sala operatoria è dotata di tavolo operatorio, lampada scialitica, sistemi di monitoraggio, di ventilazione e anestesia. Il Laboratorio Informatica medica, invece, è stato costituito per consentire agli studenti di esercitarsi sulla progettazione, lo sviluppo, la manutenzione e la gestione di sistemi informativi ospedalieri quali cartelle cliniche, RIS, PACS e LIS.

La Fondazione ITS per le nuove tecnologie della vita “A. Volta” organizza, a partire dal 2014, due percorsi professionalizzanti: un corso per tecnico superiore per lo sviluppo, la gestione e la manutenzione di apparecchiature biomediche e di soluzioni di informatica medica e bioinformatica e un alto per tecnico superiore per la gestione e manutenzione di apparecchiature biomediche, per la diagnostica per immagini e per le biotecnologie. Si tratta di percorsi biennali che prevedono fino a 2.000 ore di formazione, di cui 800 di stage presso aziende. È prevista una selezione in entrata per comprovare il livello di conoscenze tecniche necessarie per affrontare il percorso, la conoscenza della lingua inglese e dell’informatica. Sono previste giornate di lezione da 5 a 8 ore ciascuna, per cinque giorni la settimana. Il titolo rilasciato, alla fine del corso, è un diploma statale di V livello European Qualification Framework (EQF), utilizzabile su tutto il territorio europeo. La quota di iscrizione è di 400 euro per annualità. Attualmente i corsi vengono frequentati da 61 studenti.