A Treviso due giorni dedicati al diritto della concorrenza

0
402

Treviso. Si terrà il 19 e 20 maggio prossimi la due giorni dedicata al diritto della concorrenza e della regolazione dei mercati “FRA DIRITTO NAZIONALE E DIRITTO DELL’UNIONE EUROPEA” presso la sala congressi di CASA DEI CARRARESI in via Palestro a Treviso alla presenza di avvocati, giuristi e magistrati europei.

Lavori al via giovedì 19 maggio alle 09:30, in cui dopo i saluti di DINO DE POLI, presidente Fondazione Cassamarca; MASSIMO SONEGO presidente Ordine degli Avvocati di Treviso; LUCIANO MARTON, vice presidente Unindustria Treviso; CARLOS BOTELHO MONIZ presidente UAE; CLAUDIO TESAURO presidente AAI; MICHAEL MEYENBURG, presidente LIDC, GIOVANNI CERUTTI presidente AIGI; SERGIO MARINI presidente ECLA; BRUNO NASCIMBENE direttore centro eccellenza Jean Monnet Milano; ENRICO ADRIANO RAFFAELLI, presidente commissione diritto della concorrenza UAE, seguirà l’intervento di apertura di GIOVANNI PITRUZZELLa, presidente Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

Sarà “ATTUALITÀ IN MATERIA DI ANTITRUST” il tema della prima sessione di studio, presieduta da MARIO SIRAGUSA di Cleary Gottlieb Steen & Hamilton – Roma, con gli interventi di MARK PATTERSON Fordham Law University – New York su “problemi nel valutare il potere nei mercati dell’informazione?”; ALBERTO PERA, Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners – Roma, su “Standard di Controllo e di Valutazione dopo KME e Menarini”; FRANCESCA SUTTI, DLA Piper – Milano, su “Appalti pubblici: recenti sviluppi in tema di prevenzione e repressione delle condotte distorsive nella concorrenza”; MASSIMO SCUFFI, presidente Tribunale di Aosta, su “Abuso del diritto ed abuso di posizione dominante nelle strategie brevettuali”.

PRIVATE ENFORCEMENT E RISARCIMENTO DEI DANNI DOPO LA DIRETTIVA 2014/104/UE sarà il tema della seconda sessione presieduta da GABRIELLA MUSCOLO, componente dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, con gli interventi di: LAURENCE IDOT, Panthéon Assas University – Paris su “Gli aspetti internazionali del private enforcement dopo la Direttiva 2014/104/UE? Lacuna nel sistema UE e concorrenza fra le legislazioni nazionali?”; MARINA TAVASSI, presidente Sezione Specializzata in materia di Impresa Tribunale di Milano, su “Il risarcimento del danno a seguito della Direttiva 2014/104/UE: nuove sfide e criticità per i giudici nazionali; MARIA JOÃO MELÍCIAS, componente Autorità Garante della Concorrenza portoghese su “La coerenza tra private e public enforcement – sfide pratiche nell’attuazione della Direttiva UE”, KRIS VAN HOVE, Van Bael & Bellis – Brussels, su “La prospettiva di un professionista”.

Venerdì 20 maggio alle ore 09:00 la terza sessione dei lavori su ANTITRUST E NUOVE TECNOLOGIE presieduta da ANDREA PEZZOLI, direttore generale Concorrenza – Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, con gli interventi di VALÉRIE RUOTOLO, Country Counsel Italy – HP Italia, su “Antitrust e E-Commerce: un punto di vista pratico; GUILLAUME LORIOT, DG Concorrenza – Commissione Europea, su “Gli ultimi sviluppi nella pratica antitrust UE nel settore della tecnologia dell’informazione & comunicazione; PEDRO YSASI-YSASMENDI, Senior Counsel Competition Law and EU Matters Europe – IBM, su “Smart Cities e considerazioni Antitrust”; MICOL RIGO, Board Member and Legal Consultant, su “Recenti sviluppi nel settore delle carte di credito – spunti di riflessione in un’ottica antitrust”.

A seguire, sempre nella mattinata, la quarta sessione su “L’ANTITRUST E LA COMPLIANCE DELLE IMPRESE”, presieduta da NICOLA VERDICCHIO, Chief Legal Officer Pirelli & C. con gli interventi di ANTONIO MATONTI, Chief Legal Officer Confindustria, su “I programmi di compliance come strumento per il rispetto della normativa antitrust. Criteri e obiettivi; MANFREDI DE VITA, Fontana Galli e Associati – Milano, su “Antitrust Compliance: un’ipotesi di inquadramento”; JAMES KEYTE, Director Fordham Competition Law Institute Skadden, Arps, Slate, Meagher & Flom, su “La prevenzione é la migliore medicina: la creazione di programmi di compliance ottimali”; DOMENICO DURANTE, legal & Regulatory Affairs – Eni, su “La compliance antitrust 2.0: l’evoluzione da apparato statico a sistema dinamico; CIRO FAVIA, Head of Italian Antitrust and Regulatory Support – Enel, su “La compliance antitrust tra regolazione e mercati emergenti: l’esperienza di Enel.

Al pomeriggio la quinta sessione su RECENTI SVILUPPI IN MATERIA DI MERGERS, presieduta da SIR NICHOLAS FORWOOD, White & Case – BRUSSELS, con gli interventi di CARLES ESTEVA MOSSO, DG Concorrenza – Commissione Europea su “Recenti sviluppi a livello UE in materia di Concentrazioni”; VALERIA AMENDOLA, Responsabile Direzione Energia e Industria di base – Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, su “Recenti aggregazioni nel settore dell’energia in Italia. Profili antitrust”; MARIO TODINO, Jones Day – Brussels, su “Analisi critica della recente prassi europea e nazionale in materia di concentrazioni nei settori dell’IT, telecomunicazioni ed energia”; ALESSANDRO TAJANA, Senior Legal Counsel – Johnson & Johnson, su “Recenti sviluppi in materia di merger: il punto di vista dell’impresa”.

Infine IL FUTURO DELL’ANTITRUST sarà il tema dell’ultima sessione, presieduta da ROBERTO RAVAZZONI, UNIMORE – Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, con gli interventi di MICHELE CARPAGNANO, Università degli Studi di Trento, su “L’applicazione delle regole di concorrenza nella sharing economy: situazione attuale e (possibili) scenari futuri”; ELISA TETI, Rucellai & Raffaelli – Milano, su “Il self assessment per le imprese dopo i recenti orientamenti dell’Autorità Antitrust italiana: quale futuro?; GIORGIO MOTTA, Skadden, Arps, Slate, Meagher & Flom – Brussels, su “Big Data nella cornice dell’enforcement Antitrust”; MARCO D’OSTUNI, Cleary Gottlieb Steen & Hamilton – Roma, su “L’evoluzione dei rapporti tra diritto penale e diritto della concorrenza in Italia”.