Tunnel del Brennero, vertice ad Arhental di Platterm Herrmann e Mussner

0
360
tunnel brennero visita GeislerHerrmannPlatterMussnerDieFotografen
Valutato l’andamento dell’opera fondamentale per i collegamenti nord-sud 

 

tunnel brennero visita GeislerHerrmannPlatterMussnerDieFotografenL’importanza strategica del Tunnel di Base del Brennero è stato il tema al centro di un incontro avvenuto presso la Galleria di accesso di Ahrental ad Innsbruck in Austria. Nei pressi del capoluogo del Land Tirolo, l’assessore altoatesino ai trasporti Florian Mussner ha incontrato il Governatore del Tirolo Gunther Platter e il ministro dei Trasporti bavarese Joachim Herrmann. Un’occasione questa per verificare lo stato di avanzamento dei lavori all’interno di uno dei punti strategici del tunnel, dove procedono senza sosta i lavori per la costruzione della galleria di interconnessione, della lunghezza complessiva di 775 metri.

«Il tunnel di base del Brennero è un progetto di valenza internazionale – ha sottolineato Mussner durante la tavola rotonda tra le tre delegazioni – fondamentale non solo per Alto Adige, Tirolo e Baviera, ma per tutta l’Europa, rappresentando uno dei più importanti collegamenti europei». Dello stesso avviso anche il Governatore del Tirolo Platter: «abbiamo bisogno del tunnel per contenere l’elevato volume di traffico attraverso il Tirolo, oggi circa due milioni di camion l’anno attraversano il valico del Brennero: contestualmente alla nascita di questa moderna infrastruttura ferroviaria, però, avremo anche bisogno dell’ausilio dell’Unione Europea, che dovrà mettere in campo quelle misure, necessarie per favorire il trasferimento del trasporto merci su rotaia». 

«Fino al 2026 ci sarà ancora tempo per ultimare i dettagli più importanti di questa grande opera – ha rimarcato Mussner – e il nuovo tunnel eliminerà in maniera definitiva il collo di bottiglia rappresentato attualmente dal Brennero, sulla cui direttrice passa il 40% dell’intero trasporto merci tra nord e sud. Tale opera avrá una valenza importante anche per l’ambiente e per l’intero arco alpino, avvicinando idealmente tutte le regioni confinanti verso un concetto di mobilità più sostenibile». 

«Il tunnel ha una molteplice importante per la Baviera – ha detto il ministro dei trasporti bavarese Joachim Hermann – quando sarà ultimato si accorceranno i tempi del trasporto marittimo tra il nostro Land, l’Estremo Oriente e i Paesi del Mediterraneo, diminuendo il traffico, grazie inoltre anche alla creazione delle varie tracce d’accesso come quella di Ahrental». 

La futura Galleria di Base del Brennero si svilupperà ad una quota di 794 metri sopra il livello del mare e rappresenterà il valico più basso dell’arco alpino, destinato esclusivamente al trasporto ferroviario. La configurazione del tunnel prevede due gallerie principali a singolo binario collegate tra loro tramite dei cunicoli trasversali di collegamento. La galleria ha una lunghezza di 55 km e, in prossimità di Innsbruck, sarà collegata in sotterraneo all’esistente circonvallazione, raggiungendo quindi complessivamente una lunghezza di 64 km, diventando così la galleria ferroviaria più lunga del mondo.