Venezia, superata la soglia di 10 milioni di presenze

0
546
venezia piazza san marco dal mare
Crescita del 2% sul 2014, oltre 4,5 milioni gli arrivi 

 

venezia piazza san marco dal mareIl numero delle presenze turistiche nel comune di Venezia (pari ai pernottamenti) ha superato nel 2015 i dieci milioni, aumentando del 2% rispetto al 2014. Il dato emerge dalla quinta edizione dell’Annuario del turismo a Venezia, pubblicazione che raccoglie i dati forniti dall’Azienda di promozione turistica di Venezia (riguardo arrivi e presenze), dai gestori delle principali infrastrutture e servizi (porto, aeroporto, Ztl, bigliettazione turistica di trasporto pubblico locale e altri) e dalle istituzioni culturali della città. Gli arrivi sono invece passati da più di 4.200.000 a quasi 4 milioni e mezzo.

«L’Annuario – ha commentato l’assessore comunale al turismo, Paola Mar – è uno strumento utile per comprendere e quindi gestire meglio un settore, come quello turistico, che rappresenta una risorsa economica fondamentale per il nostro territorio. Il desiderio di viaggiare, di scoprire la nostra città e il nostro territorio non conosce crisi o battute d’arresto, neppure di fronte ai drammatici eventi internazionali di questi ultimi tempi». 

Tra gli altri dati, la meta preferita dei visitatori si conferma la città storica (con oltre 6 milioni 800.000 presenze, + 6,1% rispetto al 2014), che accoglie circa il 60% degli arrivi e oltre il 65% delle presenze, con una permanenza media di poco meno di 2 giorni e mezzo. Torna a crescere il Lido (+2,7% arrivi, +5,5% presenze), mentre la terraferma si conferma meta del 30% dei turisti. Il settore alberghiero, con oltre 7 milioni e mezzo di presenze, circa il 74% del totale, continua ad accogliere la maggioranza degli ospiti, mentre l’extralberghiero si distingue per una maggiore durata del soggiorno (in media 2,73 giorni contro i 2,14 nelle strutture alberghiere). 

Gli stranieri rappresentano oltre l’85% dell’intero mercato turistico, in crescita dell’1,3% rispetto all’anno precedente: i più numerosi sono i turisti europei, con oltre 4.600.000 presenze. In testa alla classifica, gli Stati Uniti (12% sul totale delle presenze). Fuori dalle prime 10, per la prima volta dal 2011, la Russia. Il trimestre più gettonato resta quello di luglio, agosto e settembre (oltre 3 milioni e 300mila pernottamenti, + 4,5% rispetto al 2014).