Orchestra Haydn, “Una voce per Don Chisciotte”

0
298
haydn ulivieri volmero
Omaggio a Cervantes e al Don Chisciotte a 400 anni dalla morte del grande scrittore spagnolo. Arvo Volmer dirige pagine di Ibert e Ravel ispirate alle avventure del poetico sognatore

 

haydn ulivieri volmeroL’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento ricorda Cervantes, autore del “Don Chisciotte”, a 400 anni dalla morte. Martedì 25 ottobre all’Auditorium di Bolzano (ore 20.00), mercoledì 26 all’Auditorium di Trento (ore 20.30) e giovedì 27 al Kursaal di Merano (ore 20.00), il complesso sinfonico regionale proporrà due rari brani nati su ispirazione delle gesta del “Don Chisciotte” del celebre autore spagnolo.

Il basso-baritono trentino Nicola Ulivieri e l’Orchestra Haydn proporranno le “Quatre chansons de Don Quichotte” musicate nel 1932 dal francese Jacques Ibert su testi di Ronsard e Arnoux. Le quattro canzoni sono parte della colonna sonora del film “Don Quixote” di Pabst, per il quale propose le sue musiche anche Maurice Ravel, ma troppo tardi perché le partiture fossero prese in considerazione. Di questo lavoro restano tre raffinati lieder – eseguiti nel concerto – dal titolo “Don Quichotte à Dulcinée”, su testi di Paul Morand. 

Con i professori dell’Orchestra Haydn, il direttore principale Arvo Volmer affronterà inoltre pagine sinfoniche assai note, come il “Prélude à l’après-midi d’un faune” di Claude Debussy, la Suite tratta dal “Pelléas et Mélisande” di Gabriel Fauré e il “Trittico botticelliano” di Ottorino Respighi,  pagina ispirata ai tre capolavori del celebre pittore fiorentino, “La Primavera”, “L’Adorazione dei Magi” e “La Nascita di Venere”.

Nato ad Arco (Trento), Nicola Ulivieri (basso) si è diplomato in canto con Vito Maria Brunetti al Conservatorio di Bolzano nel 1992. Ha vinto i concorsi dell’As.Li.Co. di Milano (1993) e del Teatro lirico sperimentale di Spoleto, dove ha partecipato alle stagioni del 1995 e 1996, il Premio Musica Riva e il concorso televisivo “Vincerò” (1997); nel 2006 gli è stato assegnato il Premio Abbiati della critica musicale italiana per le sue interpretazioni mozartiane.

Arvo Volmer, estone, è nato nel 1962 a Tallinn. Ha studiato direzione d’orchestra dal 1980 al 1985 con Olev Oja e Roman Matsov al Conservatorio Statale Estone della sua città natale, passando successivamente al Conservatorio “Rimskij-Korsakov” di Leningrado, dove si è diplomato con Ravil Martynov nel 1990; si è perfezionato con Helmuth Rilling negli Stati Uniti. Nel 1989 ha vinto il premio speciale e il quarto premio al Concorso “Nikolai Malko” di Copenaghen. Volmer è salito per la prima volta sul podio dell’Orchestra Haydn nell’ottobre 2012: dal 2014 ne è il direttore principale.