Consegnati a Trento i premi “Ambiente Euregio 2016”

premio ambiente euregio 2016 premiati
L’VIII edizione del Premio che coinvolge realtà di Trentino, Alto Adige e Tirolo ha visto la partecipazione di 105 concorrenti

 

premio ambiente euregio 2016 premiatiIl progetto Trentino “Non buttate quella banana” del gruppo d’acquisto solidale A.P.S. “Richiedenti Terra” ha conquistato il primo posto del premio “Ambiente Euregio 2016” nella categoria “progetti e idee”.

La premiazione si è svolta a Trento presso le Gallerie di Piedicastello. Il premio “Ambiente Euregio”, giunto all’ottava edizione, è ormai in Trentino, Alto Adige e Tirolo il concorso di riferimento in materia di ambiente e sostenibilità. All’edizione 2016 hanno partecipato in tutto 105 concorrenti: 22 dal Tirolo, 35 dall’Alto Adige e 48 dal Trentino.

«Il Premio ambiente – ha detto l’assessore alle infrastrutture e ambiente del Trentino, Mauro Gilmozzi – ha come orizzonte proprio quello di individuare nuove idee e proposte e di premiarle, perché c’è qualcuno che si sta impegnando e credendo fino in fondo. Se poi c’è un tema, fra gli altri, sul quale i tre territori, Trentino, Alto Adige, e Tirolo, possono creare convergenze, collaborazioni e prospettive di futuro, credo sia proprio quello dell’ambiente».

Il primo premio nella categoria “impegno e attività” lo ha ottenuto A.P.S. Richiedenti Terra, che come gruppo d’acquisto solidale prevede la vendita di banane, le quali normalmente non sono adatte alla vendita nei supermercati e finiscono al macero prima di essere vendute.

Il secondo classificato è “ARGE Tiroler Naturparke” di Innsbruck, una rete di 5 parchi naturali del Tirolo che hanno realizzato delle pubblicazioni gratuite, nelle quali vengono descritte 73 escursioni raggiungibili facilmente con mezzi pubblici.

Al terzo posto si è qualificata l’azienda altoatesina Solarraum GmbH, con il primo edificio abitativo in regione, che è stato realizzato con un capotto naturale di canapa.

Tra i nominati in questa categoria, infine, altri due trentini: SiWIGO Srl, una piattaforma web e app che mette in contatto utenti sconosciuti fra loro, quelli che vogliono spedire con quelli che sono disposti a trasportare pacchi, e l’Azienda Agricola Paolo Bertagnolli, che ha riportato un prato alla situazione in cui si trovava ai primi del ‘900.

Nella categoria “progetti e idee” ha vinto il comune tirolese Gemeindeamt Angerberg con il progetto “4 anni Angerberger Mobil – un modello di successo – 1° taxi rurale elettrico del Tirolo”.

Al secondo posto ex aequo l’associazione altoatesina VKE – Verein für Kinderspielplätze und Erholung e dal Tirolo innsbruck-tirol sports GmbH, entrambi con le loro manifestazioni certificate “Green Event”.

Il terzo premio va a Azienda Agricola Beltrami Adriano e Azienda Agricola Campedelli Lorenzo, che collaborano nella coltivazione di ortaggi biologici. Particolarità è l’utilizzo di cavalli per arare il campo, ottenendo così per esempio anche un aumento della fertilità del terreno.

Tra i nominati in questa categoria, infine, altri due trentini: Comunità della Val di Non, con i suoi “Centri del riuso solidale”, servizio avviato dalla Comunità in via sperimentale in 3 centri di raccolta dei rifiuti, e ARCADIA Associazione Relazione Uomo Animale Onlus, che è l’unico canile in Italia ad essere certificato ISO 9001, 14001 e da poco anche EMAS.

Nell’ambito del Premio Ambiente 2016 è stato assegnato come di consueto anche il “Premio Energia Trentino”, sponsorizzato dall’APRIE – Agenzia provinciale per le risorse idriche e l’energia della Provincia autonoma di Trento: il vincitore è l’Eco Hotel Bonapace, l’hotel costruito come casa passiva è il primo che soddisfa le 3 principali certificazioni: Arca Platinum, Passivhause Institut e KlimaHaus hotel Gold.