Ai cori della Sat e Sosat l’Aquila di San Venceslao

0
275
Coro sat e sosat premiati aquila san venceslao 1
Il più alto riconoscimento dell’Autonomia trentina ai due pilastri della coralità alpina e dell’identità trentina

Coro sat e sosat premiati aquila san venceslao 1I cori della Sat e della Sosat, due pilastri della coralità alpina e due presidi fondamentali dell’identità trentina, sono stati insigniti ieri sera del sigillo Aquila di San Venceslao, massima onorificenza provinciale. Ad officiare la cerimonia, tenutasi nella sala Depero del Palazzo della Provincia, a 90 anni dalla nascita ufficiale della coralità alpina, il governatore del Trentino Ugo Rossi, assieme all’assessore Mauro Gilmozzi.

«In questi 90 anni di storia – ha detto Rossi – la coralità trentina ha rappresentato un fattore riconoscibile della nostra identità e una testimonianza tangibile dell’ attenzione che riserviamo alle tradizioni popolari all’interno del nostro panorama culturale. Questo evento è dunque in primo luogo da parte nostra un modo per dire grazie a Sat e Sosat, due cori speciali che hanno contribuito a rafforzare la nostra specialità autonomistica».

A ricevere il riconoscimento consistente nel sigillo e nella pergamena di motivazione i presidenti di Sat e Sosat e Sosat, rispettivamente Claudio Pedrotti e Andrea Zanotti. «In occasione del 90° della coralità alpina – si legge nella pergamena consegnata assieme al sigillo a ciascun coro – con riconoscenza per essere ambasciatore del Trentino, rappresentando un movimento – fatto di gente impegnata e consapevole – che esprime un’identità basata sulla memoria e sulla trasmissione culturale. Vivida testimonianza di come cantare in coro sia sinonimo di aggregazione e coesione sociale, concretizzando e valorizzando una dimensione “popolare” che esprime un valore unico e sempre attuale».