A Modena nasce l’Accademia dei motori e dei veicoli ad alte prestazioni

0
456
Ferrari motore V8 Turbo 488 GTB
Progetto di respiro internazionale avviato dall’Università di Modena e Reggio Emilia 

Ferrari motore V8 Turbo 488 GTBA Modena verrà creato un centro internazionale di ricerca avanzata sui motori ad alte prestazioni, una vera e propria accademia dei motori sul modello del “National automotive innovation centre” di Warwick in Inghilterra.

Il progetto, avviato dall’Università di Modena e Reggio con il sostegno della fondazione Cassa di risparmio di Modena, ha già un nome: “International academy for advanced technologies in high-performance vehicles and engines”. La principale attività del centro di ricerca sarà quella di sviluppare soluzioni tecniche e prototipi per l’industria automobilistica. Ma l’obiettivo è anche quello di promuovere l’alta formazione attraverso l’istituzione di un’alta scuola d’ingegneria con annesso collegio d’eccellenza e ufficio per la didattica e l’internazionalizzazione nel settore automotive. Previsto anche un ufficio per la valorizzazione della proprietà intellettuale e l’inserimento nel mondo del lavoro. 

Il progetto coinvolge in primo luogo il dipartimento di ingegneria “Enzo Ferrari” di Modena, già attivo da molti anni nella ricerca, nella didattica e nella terza missione per il settore automotive ma è aperto alla partecipazione dei dipartimenti dell’ateneo che abbiano specifiche competenze utili al rafforzamento del progetto a livello internazionale. La fondazione Cassa di risparmio di Modena contribuisce alla realizzazione del progetto dell’accademia finanziando 6 posti di ricercatore nel settore dell’ingegneria industriale e in quello dell’ingegneria informatica. Nel triennio 2016-2018 la fondazione metterà a disposizione 869.000 euro, 293.000 euro per ogni anno d’attività.