i-Con, il condom-non condom che traccia la prestazione apre una nuova frontiera del sesso

0
150
i.con
Un anello ad alta tecnologia da apporre sul pene sopra il profilattico registra tutte le prestazioni, per poi trasferirle mediante App sul cellulare o sulla tavoletta per memorizzarle o condividerle

i.conAlla fine la tecnologia indossabile è arrivata anche lì, su quello che molti definiscono l’amico più prezioso: “i.Con” sviluppato da British Condom viene definito come “smart condom” o profilattico intelligente, ma non è un profilattico inteso nel senso tradizionale del termine.

Piuttosto è un qualcosa di più che si può indossare al “naturale” direttamente alla radice dl pene o sopra il profilattico (che così evita anche eventuali sfilamenti), trattandosi di un piccolo e leggero dispositivo elettronico dotato di numerosi sensori a forma di anello regolabile a piacere che si applica al pene, realizzato in gomma sintetica e fibra di carbonio, lavabile (ovviamente!) e ricaricabile (assicura un’autonomia di circa 6-8 ore con una ricarica di circa un’ora).

“i.Con” è in grado di misurare la prestazione sessuale grazie ai microscopici sensori e chip di cui è dotato, compresa una porta microUsb per i collegamenti esterni e per la ricarica. Consente di monitorare, stando al suo costruttore, le calorie bruciate nel corso dell’amplesso, la temperatura cutanea, numero, frequenza e durata delle spinte, la velocità media e il picco delle stesse, oltre al conteggio e modalità delle posizioni interpretate. Il tutto alla non proprio modica cifra di 70 euro per un oggetto, al momento, unico che sarà distribuito entro la fine dell’anno.

Come accennato, alla fine delle “operazioni”, è possibile controllare quanto effettuato mediante l’apposita App disponibile per Android e iOs, pronto per essere archiviato o condiviso con gli amici.

British Condom annuncia che sta effettuandogli ultimi aggiustamenti al prodotto volti ad individuare anche le possibili malattie sessualmente trasmesse, ma potrebbe anche sviluppare un sistema di ricarica automatica inserendo degli elettrodi piezoelettrici in grado di trasformare l’energia cinetica sviluppata durante l’amplesso in energia elettrica, per un prodotto ancora più ecologico e sostenibile.