Il ruolo del commercialista nel dialogo banca – impresa

0
150

Venezia Mestre. Il rapporto tra istituti di credito e imprese e il ruolo del commercialista come intermediario tra le due realtà saranno al centro del seminario “Il ruolo della Banca e dei Commercialisti nel dialogo Banca/Impresa” organizzato dall’Associazione dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili delle Tre Venezie. L’appuntamento è in programma venerdì 26 maggio a partire dalle ore 14.30 presso l’Hotel Laguna Palace a Mestre (Viale Ancona, 2).

I regolamenti previsti dall’accordo di Basilea 3 hanno profondamente innovato e modificato la disciplina del sistema del credito, ridefinendo i meccanismi sia dal lato dell’offerta del credito che dal lato della domanda. Questo impone alle imprese di modificare i rapporti con gli istituti bancari e individuare strumenti che consentano di evidenziare le prospettive di business e i risultati economici e finanziari.

In questo contesto diventa fondamentale una efficace comunicazione finanziaria che comprenda non soltanto le informazioni normalmente a disposizione degli istituti bancari per determinare il rating delle imprese clienti, ma anche l’individuazione di modelli idonei a valutare aspetti essenziali come l’organizzazione dell’azienda, le previsioni di sviluppo di mercato in cui opera, il suo posizionamento, che possono diventare driver fondamentali per l’accesso al credito.

I commercialisti, grazie alla conoscenza approfondita delle imprese verso le quali prestano la propria consulenza, rappresentano proprio la figura di congiunzione con il mondo bancario e assumono dunque un ruolo di garante dei dati e dei risultati esposti in relazioni, business plan e bilanci.

Obiettivo del seminario è dunque fornire ai partecipanti una panoramica degli strumenti a disposizione dei professionisti per svolgere al meglio il ruolo di intermediari e per migliorare il dialogo tra Banca e Impresa. La prima parte del seminario approfondirà gli strumenti strategici per passare dal business plan al budget finanziario, mentre la seconda parte si concentrerà sugli strumenti per un dialogo trasparente tra istituti di credito e imprese, quali l’analisi qualitativa e quantitativa del bilancio, il miglioramento delle variabili che incidono sul merito creditizio e l’importanza dell’affinamento degli strumenti di programmazione e controllo.

Interverranno come relatori: Giorgio Valentinuz, professore presso il Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche “Bruno de Finetti” dell’Università di Trieste, collabora a progetti di ricerca a livello locale e nazionale sui temi della gestione del rischio, della programmazione economico-finanziaria, delle forme di finanziamento innovative e Federico Beltrame, Dottore commercialista e revisore legale dei conti, formatore in ambito creditizio per banche, confidi, professionisti e associazioni di categoria e professore presso l’Università di Udine.