Per Goletta Verde sono inquinate le foci del Brenta (a Chioggia) e del Piave (a Jesolo)

0
318
goletta verde
Su dieci campionamenti effettuati lungo la costa veneta, due sono risultate oltre i limiti di legge a causa degli scarichi fognari non depurati

goletta verdeLa consueta indagine sulla qualità delle acque dei mari condotta da Goletta Verde ha evidenziato due “punti neri” sulle coste del Veneto. Su dieci campionamenti eseguiti in corrispondenza delle foci di fiumi e nei pressi di scarichi di depuratori, due risultano fuori dai limiti di legge: la foce del fiume Brenta, in località Isola Verde, a Chioggia, e la foce del fiume Piave, presso Lido di Jesolo, a Jesolo.

I dati della campagna di monitoraggio di Legambiente svolto dall’equipe tecnica di Goletta Verde sono stati presentati a Caorle. I prelievi e le analisi di Goletta Verde sono stati eseguiti dal laboratorio mobile di Legambiente il 3 e 4 agosto. I parametri indagati sono microbiologici (Enterococchi intestinali, Escherichia coli) e sono considerati come “inquinati” i risultati che superano i valori limite previsti dalla normativa sulle acque di balneazione vigente in Italia e “fortemente inquinati” quelli che superano di più del doppio tali valori. 

I tecnici di Goletta Verde hanno campionato due punti in provincia di Rovigo: alla foce del Po delle Tolle, in località Barricata, a Porto Tolle, e presso la spiaggia libera di Caleri in località Marina di Caleri, nel comune di Rosolina, entrambi risultati “entro i limiti”. Otto, invece, i campionamenti effettuati in provincia di Venezia: di questi, due sono risultati “inquinati”, ovvero la foce del fiume Brenta, in località Isola Verde, a Chioggia, e la foce del fiume Piave, presso Lido di Jesolo, a Jesolo. 

Giudizio positivo, invece, per tutti gli altri punti campionati, di cui cinque sulle spiagge: a Punta Sabbioni e a sud del fiume Sile, nel comune di Cavallino Treporti, sulla spiaggia presso Laguna del Mort, in località Eraclea Mare, nel comune di Eraclea, sulla spiaggia presso via Lepanto, in località Porto Santa Margherita, a Caorle, e sulla spiaggia Brussa, in località Porto Baseleghe; “entro i limiti” anche il giudizio emerso dai campionamenti effettuati nel punto di uscita della laguna, alla fine di lungomare Dante Alighieri, in località Punta Sabbioni, nel comune di Cavallino Treporti.