Cresce la rete di distributori di Lng: su 11 distributori già attivi, 5 sono in Emilia Romagna

0
3293
camion motore gas metano liquido LNG
Il Gas naturale liquefatto (Lng) è l’alternativa ai carburanti specialmente al gasolio negli autocarri, dove consente di abbattere i costi di esercizio e le emissioni inquinanti

camion motore gas metano liquido LNGItalia sempre in vetta nel campo delle alimentazioni alternative per i veicoli: dopo il Gpl e il metano, ora tocca al metano liquido (Lng), il metano compresso ad un punto tale da farne mutare lo stato da gassoso a liquido, accrescendo il suo potere calorifico per quantità consumata.

AL Gnl guardano con interesse i costruttori di autocarri e i gestori delle flotte di autotrasporto:  rispetto al tradizionale gasolio, un camion funzionante a Gnl consente di abbatte drasticamente le emissioni inquinanti ed acustiche, oltre che ridurre i costi di esercizio. Anche l’autonomia non è un problema: con due serbatori criogenici (in grado di tenere il Lng a bassa temperatura simile a dei grossi termos) un autoarticolato raggiunge facilmente un’autonomia di circa 1.000 km, cosa che lo rende adatto anche sulle lunghe rotte, oltre che nell’ambito urbano come già avviene con i mezzi pesanti alimentati a gas metano gassoso. E la nuova frontiera è costituita dal trasporto marittimo in sostituzione dei carburanti ad altissimo tenore di zolfo e di polveri su cui si sta impegnano la ricerca della triestina Wärtsilä.

In Italia, la rete di vendita di questo tipo di carburante alternativo ha già superato quota 10 distributori aperti al pubblico: a Piacenza, Novi Ligure (Al), Castel San Pietro Terme (Bo), Corridonia (Mc), Gera Lario (Co), Pontedera (Pi), Villa Falletto (Cn), Padova Interporto, Rimini e Noceto (Pr) più quello di San Matteo di Modena, ultima apertura segnalata. All’elenco sono da aggiungere altri 9 impianti che, attraverso un processo di rigassificazione del Lng, riforniscono i tradizionali autoveicoli bifuel a metano compresso laddove non è disponibile un allacciamento alla rete del gas metano. Ben 5 degli 11 punti di rifornimento si trovano in Emilia Romagna, regione tradizionalmente legata ai gas per auto, tanto che risulta essere la prima in Italia per circolante autovetture a Gpl e metano con quasi 500mila unità (499.480, per la precisione) e seconda in rapporto al circolante totale con un 17,80%, contro una media nazionale all’8,24.

Un grande pregio del Lng è di essere più facilmente trasportabile, rendendo di fatto possibile l’utilizzo del metano in assenza di metanodotto: con lo sviluppo delle importazioni di Gnl a mezzo nave dai grandi produttori mediorientali, si potrebbe utilizzarlo “tal quale” senza nemmeno realizzare quegli impianti di rigassificazione (come quello di Trieste bloccato dalla popolazione), stoccandolo e distribuendolo adeguatamente tramite autocisterne criogeniche.