In Veneto incidenti stradali in crescita nell’ultimo anno

0
457
A22 Autobrennero incidente tamponamento
Marcato: «ridurli è una battaglia di civiltà»

A22 Autobrennero incidente tamponamentoI dati relativi al 2016 mostrano una leggera ripresa degli incidenti stradali nel Veneto che sono stati 14.034, con un aumento anche nel numero dei morti (dai 315 del 2015 a 344). Si registra comunque dal 2010 una tendenziale diminuzione. I dati ufficiali ACI-Istat sull’incidentalità stradale sono stati presentati a Padova per iniziativa dell’Automobile Club, con l’intervento dell’assessore allo sviluppo economico e alla tutela del consumatore Roberto Marcato in rappresentanza della Regione.

Il presidente dell’ACI di Padova, Luigino Baldan, ha sottolineato che l’obiettivo posto dall’ONU è di dimezzare entro il 2020 il numero dei morti e feriti gravi rispetto ai valori del 2010. La tendenza attuale è quella giusta ma bisogna migliorare le strade, rendere i veicoli più sicuri e correggere con l’educazione degli automobilisti i quattro comportamenti che sono le maggiori cause di incidenti (quasi l’85%): il mancato rispetto dei segnali, la guida distratta, la velocità troppo elevata e il mancato rispetto della distanza di sicurezza.  

Commentando l’andamento del Veneto, l’assessore Marcato ha detto che quello dell’incidentalità «è un tema di civiltà e rappresenta un obbligo morale per le istituzioni cercare di raggiungere l’obiettivo di ridurre gli incidenti in maniera significativa». Marcato ha ricordato che di recente la Regione ha investito a favore dei comuni 16 milioni di euro per la sicurezza stradale, tenendo conto delle strade con maggiore mortalità: «uno sforzo finanziario importante viste le condizioni sempre più asfittiche delle risorse regionali. Il Veneto è peraltro disponibile a sostenere, anche nei confronti del Parlamento, le proposte per ridurre gli incidenti: questa è una battaglia di civiltà. Un forte abbraccio va alle associazioni dei familiari delle vittime, che hanno vissuto questi drammi».

Per quanto riguarda i dati su base provinciale, nel 2016 Verona è stata la provincia con il maggior numero di incidenti (3.010 con 78 morti e 3.970 feriti), seguita da Padova (2.952 incidenti con 66 morti e 3.953 feriti), Venezia (2.451 incidenti con 56 morti e 3.412 feriti), Treviso (2.287 incidenti con 64 morti e 3.232 feriti), Vicenza (2.247 incidenti con 50 morti e 3.033 feriti), Rovigo (606 incidenti con 19 morti e 877 feriti) e Belluno (451 incidenti con 11 morti e 665 feriti).