Per la Friulana Imel commessa da 9,9 milioni in Bieloussia per linea per verniciatura camion

0
601
IMEL
Operazione assistita da Sace e Intesa Sanpaolo 

IMELOperazione da 9,9 milioni di euro in Bielorussia per Imel Spa, società friulana specializzata nell’automazione industriale che realizzerà una linea completa per la verniciatura di componenti di camion. 

L’azienda ha ottenuto la conferma da parte di Intesa Sanpaolo, con copertura assicurativa rilasciata da Sace (gruppo Cdp), di una lettera di credito irrevocabile emessa dalla banca bielorussa Belarusbank ed utilizzabile per pagamento differito, con tenor complessivo di circa 3 anni. 

La Imel è presente con i propri impianti in più di 30 paesi, dall’Algeria al Venezuela, nell’ultimo decennio si è affermata maggiormente nei paesi appartenenti alla cosiddetta orbita sovietica; è storicamente presente in Africa, nei paesi del Maghreb, nella fascia del Medio Oriente e in Turchia. 

«Intesa Sanpaolo rappresenta il motore dell’economia reale sia in Italia sia nel più ampio contesto europeo» ha dichiarato Stefano Baro, direttore generale Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia. «Siamo pronti ad affiancare molte altre aziende che vogliono seguire la strada tracciata da Imel e intendono essere sempre più competitive sui mercati stranieri» ha detto Livio Mignano, responsabile della rete domestica di Sace. L’export italiano in Bielorussia nei primi nove mesi del 2017 è stato pari a circa 270 milioni di euro, in aumento del 36% rispetto allo stesso periodo del 2016.