Trentino Film Commission: le sovvenzioni alle produzioni cinematografiche generano un indotto del 306%

0
985

A fronte di 1 milione di finanziamenti pubblici, le case di produzione hanno speso sul territorio spesi 3,3 milioni

La ricaduta economica generata dalla Trentino Film Commission è del 306%: nel 2017, a fronte di un finanziamento totale di 1.099.370 euro erogato alle produzioni che hanno realizzato i loro progetti in Trentino, la spesa totale sul territorio è stata di 3.364.476 euro.

Un andamento in crescita costante che si declina anche in termini di permanenza delle produzioni sul territorio (dalle 426 giornate nel 2015 alle 570 nel 2017) e d’impiego delle maestranze (da 2.803 persone nel 2015 a 3.571 nel 2017). In aumento anche il numero dei professionisti e delle imprese locali, come le domande (43 nel 2017) e i progetti approvati (14 nel 2016, 17 nel 2017).

La Giunta provinciale ha approvato il nuovo progetto triennale 2018-2020 presentato da Trentino Sviluppo per Trentino Film Commission che prevede un budget complessivo di 2.068.000 euro, di cui 1.647.000 per il 2018 e le rimanenti suddivise fra il 2019 e il 2020.

Una delle novità è la creazione di modelli di promozione e attrazione di imprese con particolare attenzione all’ambito del videogame, ma anche il sostegno delle produzioni cinematografiche ecosostenibili tramite il protocollo “T-Green Film”. Sono stati approvati 17 progetti (a fronte di 14 nel 2016), di cui 8 lungometraggi, 2 documentari, 6 produzioni locali e 1 film di animazione.