200 anni fa nasceva Friedrich Wilhelm Raiffeisen

0
1466

E’ stato uno degli iniziatori del movimento cooperativistico in tutt’Europa.

200 anni fa, il 30 marzo 1818, nasceva a Hamm in Germania uno degli iniziatori del movimento cooperativo: Friedrich Wilhelm Raiffeisen.

Con le sue idee, fondate sui concetti del sostegno all’auto-aiuto e della solidarietà, Raiffeisen è riuscito a diffondere un modello economico attento anche ai più deboli e volto a sostenere l’iniziativa dei cittadini.

Al suo pensiero s’ispirano ancora oggi le cooperative attive sul territorio. In Alto Adige i concetti diffusi da Raiffeisen si incontrano con quelli che sono i principi del movimento cooperativo italiano, ossia gli approcci legati all’emancipazione dei lavoratori e alla loro partecipazione all’impresa e all’economia. In Trentino Don Lorenzo Guetti, padre della cooperazione trentina, ha recepito le idee di Wilhelm Raiffeisen e ha fondato le prime cooperative sull’altopiano del Bleggio.

«Questo incontro tra culture arricchisce il movimento cooperativo della nostra provincia, che si ritrova con una ricca eredità e una grande responsabilità. Bisogna portare avanti i valori che i nostri padri fondatori ci hanno trasmesso, adattandoli a quelli che sono oggi i bisogni dei cittadini», afferma Heini Grandi, presidente dell’Associazione di rappresentanza delle cooperative Legacoopbund.

La giornata del 30 marzo 2018, a 200 anni dalla nascita di Raiffeisen, è dunque un’occasione per ricordare i principi fondanti del movimento cooperativo. «È per noi una conferma di come con grande entusiasmo, idealismo e perché no, anche un po’ di sana utopia, sia possibile migliorare la nostra società e cambiare le regole del gioco», conclude Grandi.