Fiera di Bolzano, approvato il bilancio 2017 con quasi 9 milioni di fatturato

0
982

Utile a 156.140 euro. Claudio Corrarati succede alla vicepresidenza ad Arrigo Simoni giunto ai limite dei mandati. 

L’assemblea dei soci di Fiera Bolzano Spa ha approvato il bilancio consuntivo per l’anno 2017 provvedendo a nominare il consiglio di amministrazione per i prossimi tre anni all’insegna della continuità, con l’eccezione del vicepresidente Arrigo Simoni, il cui mandato è scaduto per via del tetto al numero di mandati, il resto del consiglio attorno al presidente Armin Hilpold è stato confermato. Il nuovo vicepresidente di Fiera Bolzano Spa è Claudio Corrarati, presidente di CNA Trentino Alto Adige.

L’attività fieristica nel 2017 ha avuto un’evoluzione stabile dal punto di vista economico. Le manifestazioni più forti del 2017 sono state Klimahouse, Hotel e Agrialp. In occasione di queste fiere è stato occupato l’intero quartiere fieristico. Dal punto di vista dell’internazionalizzazione, è da evidenziare lo sviluppo positivo di Alpitec China oltre alla prima edizione di Interpoma China. In particolare l’impegno per Interpoma China è da intendersi come investimento a lungo termine nel mercato cinese, oltre che come prima iniziativa per rendere Interpoma ancora più radicata a livello internazionale, rafforzando allo stesso tempo Bolzano come destinazione fieristica.

Il bilancio consuntivo del 2017 vede un volume d’affari complessivo di 8.998.291 euro, che è al di sotto di quello che si ottiene negli anni pari come il 2016 (per via delle manifestazioni biennali), ma che si assesta sui livelli del 2015. L’utile al netto delle imposte si attesta sui 156.140 Euro.

«Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo per l’anno 2017 e siamo quindi soddisfatti dei risultati economici – sottolinea Hilpold -. Nel 2017 sono stati realizzati dei progetti d’investimento molto importanti, come ad esempio la ristrutturazione della zona ristorante e bar nel cortile della Fiera, con l’apertura della Brasserie 1857 e del ristorante Forst Season. Allo stesso tempo sono stati avviati dei nuovi e interessanti progetti, come la ristrutturazione della galleria e delle zone dedicate al catering nel padiglione, così come il rinnovamento della piazza e del cortile interno. In questo modo anche per i prossimi tre anni, potremo concentrarci nel dare, attraverso le nostre manifestazioni e in collaborazione con aziende, associazioni e istituzioni, nuovi impulsi all’economia della Provincia».

Assieme ad Armin Hilpold come presidente sono stati confermati dall’assemblea dei soci nel consiglio di amministrazione Heidi Röhler, Silvana Giancane, Reinhard Schäfers e Sandro Pellegrini. Il vicepresidente Arrigo Simoni si è invece ritirato per aver raggiunto il numero massimo di incarichi, dopo aver completato tre mandati. Nell’ambito dell’assemblea Hilpold ha ringraziato Arrigo Simoni per il suo impegno e il suo contributo allo sviluppo di Fiera Bolzano. Sulle orme di Simoni assume questo incarico Claudio Corrarati. Il 51enne imprenditore bolzanino è presidente dell’Associazione Artigiani e Piccoli Imprenditori del Trentino Alto Adige SHV-CNA. «È un onore per me poter far parte della squadra di Fiera Bolzano-Messe Bozen. Una struttura che non è più un semplice contenitore di eventi, ma di fatto è diventato luogo di incontro, punto di scambio di conoscenze per l’innovazione di prodotti e servizi – sostiene Corrarati -. Questi temi stimolano in me da subito un forte senso di responsabilità nell’assumere il nuovo impegno, ma nello stesso tempo mi danno entusiasmo e nuova energia per contribuire al meglio a far sì che questa struttura sia il centro dell’economia per la nostra Provincia».