Confartigianato Imprese Marca Trevigiana e gruppo Intesa Sanpaolo firmano una nuova convenzione per il sostegno alle PMI

Finanziamenti agevolati fino a 100.000 euro con durata max 60 mesi. Aperture di credito sotto forma di anticipo degli incassi futuri. Pagamenti veloci con cellulare. Formazione per nuove strategie commerciali. 

0
593
accordo confartigianato marca trevigiana e banca intesa

E’ stata firmata una convenzione tra Confartigianato Imprese Marca Trevigiana e Intesa Sanpaolo con Cassa di Risparmio del Veneto a favore degli associati per offrire servizi mirati alle singole esigenze degli imprenditori che operano in contesti tra loro diversi. L’accordo, siglato dal presidente di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana, Vendemiano Sartor e dal direttore regionale Intesa Sanpaolo, Renzo Simonato, mira ad offrire agli artigiani della Marca una serie di servizi e soluzioni su misura per favorire la loro attività quotidiana sia nel rapporto con la banca sia con la clientela.

In questo campo si parte dal Pos, strumento irrinunciabile dal 1 gennaio 2018, passando per l’anticipo sul transato per garantirsi liquidità, per arrivare al servizio di internet banking (informativo e/o dispositivo). Sono previsti anche finanziamenti a medio e lungo termine a sostegno dei programmi di investimento e sviluppo delle imprese. Si tratta di operazioni fino a 100.000 euro con durata massima di 60 mesi finalizzate alla ristrutturazione, riqualificazione e ammodernamento delle attività artigianali.

L’accordo prevede anche la diffusione di servizi di pagamento digitali, come “Jiffy Pay” che consente di trasferire denaro con il telefono cellulare ai contatti della propria rubrica e ai negozi convenzionati, alla velocità di un sms. Sono già oltre 4 milioni gli utenti. Nella convenzione si conferma il valore della garanzia dei Confidi attraverso il Consorzio Veneto Garanzie, utile strumento per favorire l’accesso al credito e garantire le esposizioni finanziarie delle imprese.

«Con Intesa Sanpaolo abbiamo avviato una collaborazione che guarda allo sviluppo e al futuro delle nostre imprese, affrontando anche i temi legati al credito – afferma Vendemiano Sartor -. L’accordo sottoscritto tiene conto del momento congiunturale ancora delicato, soprattutto per le piccole e medie imprese più esposte che hanno subito gli effetti negativi della crisi. Confartigianato Imprese Marca Trevigiana, in coerenza con la sua missione, vuole fornire alle imprese associate un rafforzamento al loro patrimonio e offrire un supporto alla nascita di nuova imprenditorialità, oltre che mettere a disposizione degli artigiani, unitamente a Intesa Sanpaolo, un programma formativo per accompagnare le piccole imprese nella definizione di nuove strategie commerciali e gestionali».

«Insieme a Confartigianato Imprese Marca Trevigiana vogliamo trovare le migliori soluzione per gli artigiani del territorio, sostenendoli nella propria attività e affiancandoli anche nella ricerca di nuove strategie di sviluppo per crescere e rafforzarsi – ha dichiarato Renzo Simonato –. Progetti come quello odierno hanno un duplice obiettivo, da un lato salvaguardare il ruolo strategico di un tessuto produttivo vitale e dall’altro costituire un esempio di interazione, il cui comune intento è sostenere l’economia reale del trevigiano».