Nasce in Trentino il master per manager delle imprese funiviarie

Iniziativa di Trentino School of management, Anef, e Università Ca’ Foscari. 

0
526
master per manager delle imprese funiviarie

nasce in trentino il primo master per manager delle imprese funiviarie per allo scopo di offrire ai manager della montagna nuovi strumenti comunicativi e gestionali per massimizzare le potenzialità delle stazioni sciistiche e aumentarne la redditività a beneficio del territorio: questo l’obiettivo di “C.MA”, il nuovo corso di management per le imprese funiviarie, promosso dalla Provincia di Trento in collaborazione con Trentino Sviluppo, Trentino School of Management e l’Associazione nazionale esercenti funiviari (ANEF).

Il master, che partirà nel prossimo mese di ottobre, si compone di lezioni frontali, laboratori ed esercitazioni personalizzate e si rivolge a massimo di 30 persone tra dirigenti, manager e responsabili di settore delle società funiviarie.

L’iniziativa è stata pensata per i dirigenti, manager e middle manager delle società funiviarieal fine di promuovere una gestione maggiormente integrata degli impianti, attraverso un più stretto intreccio tra competenze tecnico-finanziarie e marketing aziendale.

Le aziende funiviarie trentine sono note in Italia e all’estero per l’ottimo servizio reso alla clientela turistica, sia in estate che in inverno, grazie ad avanzati sistemi di produzione della neve programmata, al costante upgrading tecnico-impiantistico e agli alti standard di qualità e sicurezza garantiti agli sciatori. Spesso però l’accurata gestione degli aspetti tecnico-funzionali prevale a discapito delle attività promozionali. Di qui l’idea di organizzare un corso che valorizzi entrambe le componenti, per aumentare la redditività delle singole società e di conseguenza l’indotto territoriale locale.

Il master si comporrà di 10 moduli, ciascuno di durata compresa tra le 4 e le 8 ore, suddivisi tra incontri frontali, laboratori ed esercitazioni personalizzate a gruppi, con obbligo di frequenza del 70% delle lezioni. Ciascuna società funiviaria trentina potrà individuare tra i suoi addetti fino a tre possibili partecipanti, per un massimo di 30 corsisti. Qualora le domande pervenute fossero in sovrannumero rispetto ai posti disponibili, verrà data precedenza a coloro che operano presso le società partecipate da Trentino Sviluppo nel sistema funiviario.

E in attesa che il prossimo ottobre comincino le lezioni, è partita la ricerca dei docenti e dei professionisti dell’industria turistica più adatti a supportare i manager della montagna in questo percorso di affinamento delle potenzialità trasversali e aggregative degli impianti da loro gestiti. A coordinare i lavori sarà un gruppo di lavoro composto dal progettista di Trentino School of Management, Alessandro Bazzanella, dal direttore dell’area “Scuola di Management del Turismo e della Cultura” di Trentino School of Management, Paolo Grigolli, dal coordinatore dell’area Turismo e sport al master SBS della Ca’ Foscari, Ernesto Rigoni e dal direttore dell’area impianti turistici di Trentino Sviluppo, Gianni Baldessari.