Nikon serie Z: nuove fotocamere e i nuovi obiettivi

Sulla scia del successo di Sony con la serie Alpha che ha già superato Canon nelle vendite, presentati due nuovi prodotti che rivoluzionano la fotografia e la ripresa video 4k. 

0
597
nikon serie z

La lettera “Z” rappresenta il ponte verso il futuro, verso un nuovo capitolo della storia della fotografia: la Nikon serie Z appena lanciata rappresenta il non plus ultra delle prestazioni offerto dal più grande costruttore di macchine fotografiche, ridefinendo le opportunità per i fotografi e degli operatori video, offrendo loro dei nuovi strumenti per aumentare la creatività.

L’importante impegno di Nikon profuso nella progettazione e realizzazione delle due nuove Nikon Z 7 e Z 6conferma l’attenzione del marchio giapponese all’evoluzione della tecnologia ed alla qualità dell’immagine che da sempre l’hanno resa famosa, anche sull’onda del successo dei prodotti della rivale Sony (che fornisce a Nikon il sensore digitale) che ha già scalzato Canon nelle vendite.

Le nuove Nikon Z 7 e Z 6 si caratterizzano innanzitutto per la compattezza dovuta all’assenza dello specchio, cosa che ha reso possibile realizzare un corpo macchina più sottile. Il sensore è un nuovo CMOS in formato FX Nikon a pieno formato retroilluminato, con AF a rilevazione di fase sul piano focale integrato e un processore di elaborazione dell’immagine di ultima generazione, l’EXPEED 6. Questo differisce nei pixel e nella sensibilità a seconda dei due modelli. La Z 7 offe una risoluzione di 45,7 megapixel effettivi e supporta una gamma ISO pari a 64–25.600. In combinazione con gli obiettivi Nikkor Z, la fotocamera raggiunge un incredibile livello di nitidezza e dettaglio, fino ai bordi dell’immagine. La Z 6 è una versatile fotocamera in formato FX da 24,5 megapixel effettivi con una gamma ISO pari a 100–51.200. Grazie alle prestazioni eccezionali anche a sensibilità ISO elevate ed alla possibilità di registrare filmati 4K UHD a pieno formato alla massima risoluzione, la Nikon Z 6 è pronta a soddisfare una ampia varietà di esigenze, come le riprese in ambienti scarsamente illuminati o le registrazioni video professionali.

Interessante anche la possibilità di scatto silenzioso, per riprendere fotografie senza il rumore dell’otturatore, con scatto continuo a 9 fps (Z 7) e a 12 fps (Z 6) per catturare i movimenti rapidi.

Rinnovato anche il sistema di messa a fuoco automatica. La Z 7 ha 493 punti AF mentre la Z 6 ne ha 273 ed entrambe le fotocamere consentono una copertura di circa il 90% dell’area di immagine sia in orizzontale sia in verticale. Questo sistema AF ibrido usa un algoritmo ottimizzato per il sensore in formato FX, utile a passare automaticamente dall’AF a rilevazione di fase sul piano focale all’AF con rilevazione del contrasto. L’uso degli obiettivi Nikkor Z ottimizza la precisione dell’AF sia quando si fotografa che quando si eseguono riprese video.

Le Nikon Z 7 e Z 6 si caratterizzano per il processore di elaborazione delle immagini Expeed 6 per riprendere i soggetti con una nitidezza mai vista prima e con un disturbo fotografico drasticamente ridotto. Inoltre, è stata aggiunta un’opzione di nitidezza “Mid-range” ai parametri di Picture Control. Questa opzione, insieme agli esistenti parametri di nitidezza e chiarezza, estende il potenziale di controllo del micro-contrasto, sia delle immagini sia dei filmati. Le fotocamere offrono anche 20 opzioni di Creative Picture Control, per agevolare l’espressione creativa.

Il mirino elettronico adottato per i modelli Z 7 e Z 6 è comodo e facile da usare quanto un mirino ottico. Entrambe le fotocamere sono dotate di mirino elettronico per il quale è stato adottato il pannello Oled a 3,690k punti. Il mirino elettronico ha una copertura dell’inquadratura di circa il 100%, un ingrandimento pari a 0,8× ed un angolo di visione diagonale di 37°. Trae ispirazione dalle avanzate tecnologie ottiche e di elaborazione delle immagini di Nikon, offrendo una visione comoda e chiara quanto i mirini ottici, con ridotta aberrazione e minimo affaticamento degli occhi, anche durante riprese prolungate. Inoltre, sulla finestra di protezione oculare è stato applicato un trattamento al fluoro che garantisce un’efficace protezione dallo sporco. Il menu può essere visualizzato nel mirino elettronico, permettendo agli utenti di vedere e regolare rapidamente diverse impostazioni di ripresa, come la sensibilità ISO, il modo area AF, il Picture Control, semplicemente guardando nel mirino. Oltre che nel mirino, l’immagine può essere vista anche nello schermo Lcd orientabile sensibile al tocco da circa 8,0 cm e 2.100k punti.nikon serie z

Le Nikon Z 7 e Z 6 supportano la registrazione di filmati non solo in formato pieno 4K UHD (3840 × 2160) a 24/25/30p, usando il formato video FX, ma anche di filmati full-HD/120p. È anche possibile ottenere video 4K UHD ancora più nitidi usando la fotocamera a pieno formato alla massima definizione. Inoltre, il D-Lighting attivo, la stabilizzazione elettronica delle vibrazioni e il peaking della messa a fuoco possono essere usati in registrazioni filmati 4K UHD e full-HD. L’N-Log originale di Nikon può essere usato anche in output HDMI da 10 bit. Le fotocamere offrono un’ampia tavolozza di colori e dodici stop, un intervallo dinamico 1.300% per registrare una serie di informazioni sul tono, dalle alte luci alle ombre per una gradazione di colore efficace. Il supporto ai timecode facilita la sincronizzazione di filmato e audio in sequenza girate da più dispositivi. Inoltre, l’anello di controllo integrato nell’obiettivo Nikkor Z può essere usato per regolare, senza disturbo e con fluidità, impostazioni come l’apertura del diaframma e la compensazione dell’esposizione.

Le fotocamere Z 7 e Z 6 sono dotate della funzione di stabilizzazione riduzione vibrazioni (VR). L’unità VR consente la compensazione per lo spostamento lungo i 5 assi. Gli effetti della riduzione vibrazioni integrata offre l’equivalente di un tempo di posa più veloce di 5,0 stop. Questa funzione può essere usata efficacemente anche con gli obiettivi Nikkor F, compresi quelli privi di funzione VR ottica, con l’adattatore baionetta FTZ (venduto separatamente).

Parallelamente al lancio delle nuove macchine fotografiche, Nikon ha lanciato anche una nuova gamma di obiettivi idonea per sfruttare al massimo le nuove caratteristiche meccaniche che offre un diametro d’innesto più ampio degli obiettivi della serie F (utilizzabili impiegando l’apposito adattatore a baionetta FTZ). Questo sistema, realizzato per ottenere un livello di prestazioni ottiche mai raggiunto prima. Il sistema Z-Mount offrirà una varietà di ottiche ad alte prestazioni, compreso l’obiettivo più luminoso nella storia di Nikon, un 58mm con un diaframma pari a f/0.95.nikon serie z

Al momento del lancio sono disponibili tre obiettivi. Gli obiettivi Nikkor Z ricercano un nuovo livello di prestazioni ottiche e per farlo sfruttano al meglio la loro straordinaria versatilità resa possibile dalla combinazione dell’ampio innesto Z-mount (diametro interno di 55mm) con la ridotta distanza di messa a fuoco della flangia di soli 16mm. Gli obiettivi offrono un elevato potere risolvente sia quando si fotografa sia quando si eseguono riprese video e sono dotati di caratteristiche quali: compensazione automatica durante la variazione della lunghezza focale (interviene quando si regola la messa a fuoco con relativo spostamento dell’angolo di campo), funzio-namento silenzioso, controllo dell’esposizione fluido, ghiera di controllo e ottima resa durante la registrazione di filmati.

Gli obiettivi intercambiabili Nikkor Z 24-70mm f/4 S, Nikkor Z 35mm f/1.8 S e Nikkor Z 50mm f/1.8 S appartengono alla gamma S-Line, le cui prestazioni di questi prodotti superano quelle degli obiettivi f/4 e f/1.8 standard. L’anno prossimo è annunciato l’arrivo di del Nikkor Z 58 mm f/0.95 S Noct, il Nikkor Z20 mm f/1.8, il Nikkor Z 85 mm f/1.8 e gli zoom 24-70 mm f/2.8 e 70-200 mm f/2.8.