Onicomicosi: imparare a riconoscerla e a curarla

Il disturbo fungino sempre più diffuso tra le unghie di mani e piedi degli italiani. 

0
800
Onicomicosi

Oggi si sente spesso parlare dell’onicomicosi, un disturbo di natura fungina che purtroppo riguarda da vicino molti italianiche tuttavia, sempre sicuri che ciò non possa toccarci, spesso non sono informati a dovere. Per questo, conviene sempre imparare a riconoscerla e a curarla, in quanto solo in questo modo è possibile capire come prevenirla e come porvi rimedio in tempo.

Cos’è l’onicomicosi e quali sono i suoi sintomi

L’onicomicosi è una malattia che colpisce le unghie delle mani e dei piedi. Questa patologia ungueale è la conseguenza dell’infezione portata da una specifica famiglia di organismi fungini, ovvero i Miceti. La suddetta condizione può affliggere una o più unghie, ma non ha comunque, fortunatamente, effetti gravi. Molto raramente i miceti si propagano oltre le unghie, dunque l’infezione rimane localizzata su questi tessuti.

Generalmente, la malattia si manifesta attraverso sintomi abbastanza facili da riconoscere: ad esempio la comparsa di fossetteo avvallamenti sulla lamina dell’unghia, insieme ad un colore che può variare dal giallo al marrone. In genere, le unghie colpite tendono a danneggiarsi e a inspessirsi e, se la micosi arriva ad un livello avanzato, l’unghia può addirittura cadere.

I rimedi farmacologici contro l’onicomicosi

Esistono diversi rimedi per questo tipo di infezione fungina, soprattutto se si parla delle soluzioni di natura farmacologica. Da tempo, è possibile trovare dei trattamenti specifici e prodotti per micosi alle unghie, come ad esempio gli smalti antimicotici. Questi farmaci possono essere applicati per via topica sulle lamine delle unghie malate, e hanno bisogno di alcune settimane per far recedere l’infezione da micosi. Funzionano per via della presenza di elementi quali il tioconazolo, ottimo per combattere l’azione dei miceti. È possibile trovare anche dei farmaci ad uso orale a base di ketoconazolo e terbinafina.

I rimedi naturali per la micosi ungueale

In natura si trovano diversi elementi che possono dare una mano nella lotta contro la micosi. Pur non essendo efficaci quanto i farmaci, possono comunque essere d’aiuto. Si parla di elementi quali l’aglio e il limone, per via delle loro spiccate proprietà anti-fungine e igienizzanti. Anche il mix di sale da cucina e chiodi di garofano possiede le medesime proprietà, così come l’olio di albero del e la calendula.

Come prevenire l’onicomicosi

L’azione del fungo viene favorita dalla scarsa igiene e dall’alto grado di umidità corporea. Quindi si consiglia sempre di asciugarsi per bene le mani e i piedi, facendo attenzione agli interstizi fra le dita. Inoltre non è mai il caso di camminare a piedi scalzi in posti molto frequentati quali spogliatoi, docce, piscine e palestre. Meglio evitare anche le calzature non traspiranti.