Autovie Venete ultima riunione del Consiglio con Fedriga e Pizzimenti

L’occasione degli auguri ai dipendenti per fare il bilancio di quanto fatto e di cosa attende per il 2019. Fedriga: «il prossimo anno sarà l’ultimo dei disagi sull’autostrada». 

0
599
autovie venete

Ultima riunione del 2019 del consiglio di amministrazione di Autovie Venete cui hanno partecipato anche il presidente della Regione e Commissario straordinario, Massimiliano Fedriga, che, insieme all’assessore Graziano Pizzimenti, all’amministratore unico della “NewCo”, Anna Di Pasquale, e all’amministratore delegato di Autovie Maurizio Castagna, ha voluto portare il suo saluto e il suo ringraziamento a tutta la struttura di Autovie Venete.

«La rete autostradale gestita da Autovie è non solo il cuore della mobilità della Regione e dell’Italia ma è il crocevia logistico da e per l’Europa» ha detto Fedriga, più che soddisfatto per l’accelerazione impressa ai lavori «che farà si chè l’estate del 2019 sia l’ultima ad arrecare disagi agli utenti. Il Friuli Venezia Giulia e il Veneto hanno saputo dimostrare di gestire più che bene un’opera strategica – ha aggiunto Fedriga – anche meglio di altri. Sarebbe sbagliato rallentare o peggio fermare il percorso che ora proseguirà con la “NewCo”, a causa di regole impregnate di burocrazia, che non corrispondono alle necessità reali dei cittadini».

Gli stessi concetti sono stati espressi dall’assessore Pizzimenti che ha sottolineato come questo sia un momento straordinario per tuttto il territorio. Nei dettagli della “NewCo”, è entrata Anna Di Pasquale, amministratore unico della società che, dopo aver ripercorso le tappe che hanno portato alla costituzione della Società Autostrade Alto Adriatico, ha sottolineato come il lavoro svolto fino ad ora congiuntamente ai soci, con i diversi soggetti istituzionali coinvolti nell’iter, sia stato estremamente complesso perché si è trattato di predisporre una bozza di accordo di cooperazione fra tutti gli enti coinvolti a cui la nuova legge sulle concessioni attribuisce competenza congiunta. In questo caso, inoltre, la nuova normativa affida all’Art il compito di stabilire un sistema tariffario innovativo rispetto a quello applicato da Autovie Venete e sul quale si predisporrà il nuovo piano finanziario regolatorio.

«La bozza di accordo di cooperazione prevede l’impegno a mantenere tutto il personale dipendente di Autovie Venete – ha precisato Di Pasquale – con il subentro nei contratti senza soluzione di continuità». Ultimo punto ma non meno importante che ha messo in luce Di Pasquale riguarda le modalità di passaggio del personale «quando la situazione sarà definita, dovranno essere elemento di confronto con le parti sociali aziendali e/o con le relative strutture regionali, così come previsto dalla normativa in materia».

E’ stato insomma un ringraziamento corale e molto sentito quello che la Società ha voluto rivolgere in modo forte a tutti i dipendenti estendendolo anche alle maestranze delle ditte impegnate nei lavori della terza corsia, che nei momenti clou, hanno lavorato 24 ore su 24, in qualsiasi condizione meteo. «Una dimostrazione – ha detto Castagna – che quando si lavora insieme in modo convinto, accomunati da un unico obiettivo, i risultati arrivano sempre». Fedriga, Pizzimenti e Castagna hanno espresso l’auspicio che anche il 2019 sia caratterizzato dallo stesso impegno e dalla stessa dedizione.

L’ultimo consiglio di amministrazione di Autovie del 2019 è stato piuttosto tecnico e ha effettuato una serie di valutazioni ed approfondimenti rispetto alle deleghe alla luce della proroga del Consiglio, mentre per quanto riguarda il punto all’ordine del giorno relativo all’autoporto di Pontebba, per il quale è prevista una valorizzazione dell’area. E’ stato quindi deciso di procedere alla stesura di un bando per la presentazione di progetti di idee che comprendano anche le modalità di gestione dell’intera zona.

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscriviti al canale Telegram

https://t.me/ilnordest

© Riproduzione Riservata