Il gruppo Rizzani de Eccher ottiene il proscioglimento dall’Autorità Nazionale di Concorrenza greca

Gli studi legali De Berti Jacchia e Lambadarios & Lambadarios hanno difeso con successo Rizzani de Eccher, gruppo leader nel settore delle infrastrutture, innanzi l’Autorità Nazionale di Concorrenza greca (Hellenic Competition Commission) nella maggiore indagine di cartello della storia dell’Antitrust di quel Paese, con sanzioni record comminate alle industrie nazionali.

Con una decisione pubblicata il 4 marzo 2019, l’Autorità greca ha chiuso un procedimento di cartello durato oltre quattro anni nel settore delle infrastrutture e degli appalti pubblici, che ha visto indagate le 15 maggiori imprese nazionali del comparto oltre a talune importanti imprese straniere, per condotte collusive e scambi di informazioni tra i partecipanti alle gare.

La durata delle condotte, che hanno costituito un’infrazione unica e continuata dell’art. 101 del TFUE, ha riguardato due periodi, dal 1989 al 2000 e dal 2000 al 2012.

Il Comitato Tecnico Olimpico greco, che aveva organizzato le Olimpiadi di Atene del 2004, è stato riconosciuto responsabile di un ruolo centrale nelle condotte anticoncorrenziali relative alla realizzazione delle infrastrutture, ma ha ricevuto solamente una sanzione simbolica.

Rizzani de Eccher, difesa da De Berti Jacchia unitamente allo studio greco Lambadarios & Lambadarios, è stata pienamente prosciolta da qualsiasi addebito. Il team italiano era composto dai partner Roberto A. Jacchia e Antonella Terranova.

Il team greco era composto dai partner Constantinos Lambadarios e Prokopis Dimitriadis.

Scopri tutti gli incarichi: Roberto A. Jacchia – De Berti Jacchia Franchini Forlani; Antonella Terranova – De Berti Jacchia Franchini Forlani; Prokopis Dimitriadis – Lambadarios Law Firm; Constantinos Lambadarios – Lambadarios Law Firm;