In Friuli Venezia Giulia al via il progetto “Fari manifatturieri” nell’ambito di IP4FVG

Le aziende più digitalizzate diventano guide per tutte le altre per favorire la competitività del territorio. Iniziativa di IP4FVG nell’ambito del progetto Argo.

0
549
IP4FVG

Far crescere la competitività del territorio regionale nel segno dell’industria 4.0, valorizzando le competenze e le esperienzematurate dalle eccellenze del manifatturiero del Friuli Venezia Giulia e trasformandole in “fari” che guidano la rotta della digitalizzazione: è questo l’obiettivo di “Fari Manifatturieri”, l’iniziativa presentata a Udine da Industry Platform 4 FVG (IP4FVG), il digital innovation hub della b per la trasformazione digitale delle imprese.

Il progetto, sviluppato da IP4FVG nell’ambito di Argo, sistema di cui la Regione fa parte con il Miur e il Mise, coinvolge 100 aziende attive nel settore manifatturiero e distintesi per aver introdotto interventi di digitalizzazione nei loro processi produttivi. I 100 testimoni saranno selezionati in parte attraverso autocandidatura e in parte dal team di esperti IP4FVG anche utilizzando strumenti di business intelligence.

L’iniziativa è stata presentata da Paolo Candotti, direttore generale di Unindustria Pordenone e presidente della cabina di regia di IP4FVG, Stefano Casaleggi, direttore generale di Area Science Park, e Franco Scolari, direttore generale del Polo Tecnologico di Pordenone. Nella prima fase, tutte le realtà partecipanti potranno migliorare i loro processi digitali grazie alla consulenza di esperti che realizzeranno un “assessment” o audit tecnologico gratuito.

La seconda fase è riservata a un numero minore di aziende: si passerà da 100 a 40 (entro agosto), e queste ultime saranno scelte in base al punteggio ottenuto nell’audit tecnologico e potranno proseguire il percorso sulla rotta della digitalizzazione e ottenere un’analisi più dettagliata e approfondita.

Nella terza fase, il team di esperti proporrà (entro dicembre) una rosa di 10 nomi di imprese, ossia i “Fari”, le aziende-guida per la digitalizzazione. I 10 nomi proposti, validati dalla cabina di regia, otterranno una borsa di studio (20.000 euro ciascuno) e agevolazioni su alcuni servizi promossi dai partner del digital innovation hub. Avranno, inoltre, l’opportunità di diventare un punto dimostrativo aperto per gli imprenditori della regione, oltre ad avere una presenza informativa presso i 4 nodi tematici specializzati di IP4FVG, di Trieste, Pordenone, Udine e Amaro.

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscriviti al canale Telegram

https://t.me/ilnordest

o vai su Twitter

@nestquotidiano

https://twitter.com/nestquotidiano

o,  ancora, su Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano

© Riproduzione Riservata