Ryanair ottiene dal TAR il riesame dell’assegnazione delle rotte tra Italia e Ucraina

0
231

Lo studio legale Macchi di Cellere Gangemi ha assistito con successo Ryanair innanzi al TAR del Lazio.

I giudici capitolini, con l’ordinanza 08324/2019, hanno accolto le richieste di Ryanair ed emesso un ordine cautelare in base al quale l’Enac dovrà riesaminare l’offerta dell’altro vettore Ernest Airlines risultato aggiudicatario per l’affidamento di alcuni servizi di trasporto aereo tra l’Italia e l’Ucraina.

Il recente provvedimento interinale anticipatorio ha inteso garantire una tutela effettiva e rapida agli interessi della ricorrente Ryanair, replicando un’analoga decisione favorevole conseguita lo scorso novembre quando lo stesso Giudice aveva già ordinato all’Enac di rivalutare anche la precedente assegnazione di rotte per l’Ucraina.

Nonostante a tali procedure non si applichino espressamente le disposizioni del codice dei contratti pubblici (D.lgs.50/2016), Ryanair ha positivamente fatto valere anche in tali casi i principi generali applicabili a tutte gli affidamenti di servizi pubblici e, in particolare, la necessità di seguire un’istruttoria adeguata e complessiva sulle offerte dei vettori concorrenti.

Per lo studio Macchi di Cellere Gangemi ha agito un team composto dai partner Matteo Castioni e Giannalberto Mazzei e i senior associate Arcangelo Pecchia e Alessandro di Carlo.

Ernest s.p.a. è stata affiancata nel procedimento dagli avvocati Anna Masutti, Pietro Nisi e Nicola Adragna.

L’Ente Nazionale Aviazione Civile (E.N.A.C.) è stato rappresentato dall’Avvocatura Generale dello Stato.

Scopri tutti gli incarichi: Nicola Adragna – Àdragna-Zampone; Anna Masutti – LS Lexjus Sinacta; Pietro Nisi – LS Lexjus Sinacta; Matteo Castioni – Macchi Di Cellere Gangemi; Alessandro Di Carlo – Macchi Di Cellere Gangemi; Giannalberto Mazzei – Macchi Di Cellere Gangemi; Arcangelo Pecchia – Macchi Di Cellere Gangemi;