Autostrada del Brennero, la vicepresidenza al veronese Scalzotto

Il consiglio d’amministrazione delibera una raffica di lavori di manutenzione. 

0
603
Autostrada del brennero
autostrada del Brennero: il nuovo vicepresidente Manuel Scalzotto, presidente della provincia di Verona

Il consiglio di amministrazione di Autostrada del Brennero SpA ha proceduto alla nomina del vicepresidente nella persona del presidente della provincia di Verona, Manuel Scalzotto. Definito anche il comitato esecutivo del quale faranno parte, oltre ai membri di diritto (presidente, amministratore delegato e vicepresidente), gli amministratori Mattia Palazzi e Richard Amort.

Completate le cariche sociali, il consiglio presieduto da Hartmann Reichhalter è entrato nel vivo della gestione autostradale approvando lavori di ordinaria e straordinaria manutenzione della tratta e predisponendo i servizi di sgombero neve per il prossimo inverno.

Via libera alla nuova pavimentazione di sei aree di servizio – Paganella, Nogaredo e Adige est ed ovest -, oltre alla riasfaltatura di alcuni tratti del nastro autostradale. Disco verde anche al progetto esecutivo di risanamento del viadotto Ponticolo 2, ubicato a 6 chilometri dal Brennero. Il progetto della direzione tecnica generale prevede di non interrompere mai il transito lungo le due direzioni di marcia, garantendo sempre la percorribilità di quattro corsie su sei. Approvato l’intervento di consolidamento del pendio a monte dell’imbocco nord della galleriaCardano-Kardaun”, al chilometro 78, volto a proteggere la carreggiata autostradale. È stato, inoltre, rinnovato per le tre prossime stagioni invernali il servizio di sgombero neve e spargimento cloruri, elemento di fondamentale importanza per la sicurezza di un’autostrada che attraversa le Alpi.

«Mentre la società è pronta ad offrire ai soci tutto il supporto necessario per la trasformazione in “in house” prodromica al rinnovo della concessione – ha detto il presidente Hartmann Reichhalter – non vi è alcun calo di tensione sul fronte della gestione dell’arteria, che continua a puntare all’eccellenza».

Sul fronte della sicurezza, tra le molte misure progressivamente introdotte da Autostrada del Brennero, anche le pattuglie in moto della Croce Bianca, in grado di intervenire rapidamente pure in caso di traffico critico.

Autostrada del brennero
Il servizio di pronto intervento sanitario motorizzato della Croce Bianca

Confermata e già cominciata la distribuzione alla barriera di bottiglie d’acqua ai veicoli costretti in coda. Da quest’anno, grazie alla collaborazione con il Consorzio Mela Alto Adige IGP, il 10, il 17 e il 24 agosto, i viaggiatori in arrivo da nord riceveranno anche un piccolo assaggio del territorio altoatesino grazie alla distribuzione gratuita di circa 10.000 mele. Un modo per rendere più piacevole il viaggio nelle giornate di grande traffico.

Comunque, il consiglio più utile per chi viaggia da Verona al Brennero nei giorni di grande traffico è utilizzare la viabilità alternativa della statale del Brennero e delle varie provinciali, con il vantaggio di non rimanere prigionieri nelle code autostradali, conoscere meglio il territorio attraversato e risparmiare sul pedaggio che non corrisponde al servizio erogato.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata