L’affidabilità delle auto 2019 secondo J.D. Power: in testa Peugeot, Skoda e Hyundai.

In coda Audi, Fiat e Bmw. A dare noie agli automobilisti soprattutto l’elettronica e i dispositivi connessi agli ausili di sicurezza. 

0
562
affidabilità delle auto

Per chi sta per acquistare un’automobile nuova, le classifiche stilate da realtà come J.D. Power che analizzano l’affidabilità delle auto sulla base della soddisfazione dei clienti e l’andamento delle panne fatte registrare dai vari modelli può costituire una buona guida per un modello che dia soddisfazioni nel tempo.

L’analisi si basa sulle indagini condotte sul mercato inglese dove l’americana J.D. Power ha la propria filiale europea, simile per prodotti a quello europeo ed italiano e ha preso in considerazione il parco circolante immatricolato dopo il 2015.

Dalla classifica sull’affidabilità delle auto emergono parecchie sorprese, ad iniziare dal flop della produzione tedesca, anche premium, mentre le prime 10 posizioni di testa sono tutte appannaggio di marche generaliste, con i francesi di Peugeot in testa, incalzata dalla boema Skoda e dalla coreana Hyundai che riscuote ogni anno che passa il successo dei massicci investimenti effettuati negli ultimi 10 anni, rivoluzionando completamente la propria offerta di prodotto. In coda alla classifica, oltre alla Fiat, pure Audi e Bmw. Bassi punteggi anche per Jaguar e Land Rover, come pure per Mercedes Benz.

L’indagine sull’affidabilità delle auto ha conteggiato i difetti registrati (sono state oltre 170 le diverse voci di malfunzionamento) ogni 100 modelli di ciascun costruttore. Più è basso il valore più è considerato affidabile il marchio. Peugeot (77) precede Skoda (88) e molti marchi orientali: Hyundai (90) Nissan (94) e Suzuki (94). Prima Casa auto premium è Volvo (106), che si piazza dopo Opel/Vauxhall, Kia, Mini e Ford. Sotto la media anche Mercedes-Benz.

La media guasti conteggiata per tutte le automobili analizzate è 119. I difetti più comuni sulle auto diffuse sul mercato inglese che riguardano quasi la metà dei difetti lamentati arriva dai sistemi audio, communication, entertainment, navigazione e i nuovi sistemi di sicurezza attiva e assistenza alla guida. L’elettronica di bordo è ancora il punto debole delle vetture, soprattutto quelle non collegate direttamente al funzionamento della meccanica.

Ma non mancano molti problemi ai comandi di sedili, climatizzatore, elettronica di interni in genere, ma anche i classici motore e trasmissione. Dall’indagine emerge come i guasti al motore hanno ancora un indice elevato, 12%, e pesano ancora molto sulla scelta sulla prossima auto da acquistare.

A seguire, la classifica completa dei marchi auto secondo il punteggio di affidabilità calcolato nell’indagine (espresso in PP100):

1 Peugeot 77

2 Skoda 88

3 Hyundai 90

4 Nissan 94

5 Suzuki 94

6 Vauxhall 95

7 Kia 101

8 MINI 103

9 Ford 104

10 Volvo 106

11 Honda 109

12 Volkswagen 113

13 Dacia 114

14 SEAT 117

15 Mazda 122

16 Renault 122

17 Citroen 126

18 Toyota 134

19 Mercedes-Benz 136

20 Land Rover 142

21 Jaguar 159

22 Audi 167

23 Fiat 173

24 BMW 181

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata