70 anni della Brigata Alpina Julia, celebrazioni a Lignano Sabbiadoro

Presentato a Udine il calendario delle celebrazioni della Brigata Alpina simbolo del Friuli Venezia Giulia e del NordEst. Eventi dal 28 agosto al 1 settembre. Attese 50.000 persone.

0
475
Brigata Alpina Julia
La bandiera di Guerra dell'VIII Reggimento Alpini

Prenderanno il via mercoledì 28 agosto e proseguiranno fino al 1 settembre a Lignano Sabbiadoro le celebrazioni per i 70 anni della Brigata Alpina Julia, costituita il 15 ottobre 1949. Nella località balneare friulana sono attese 50.000 persone, tra Penne nere, in servizio e in congedo e simpatizzanti.

«Possiamo anche dire “ricostituita” nel 1949 considerando che già nel 1934 esisteva la divisione Julia», ha ricordato il Generale di Brigata Alberto Vezzoli, quarantaquattresimo comandante della Brigata Alpina Julia, nel corso della presentazione a Udine del calendario dettagliato degli eventi.

brigata alpina Julia
Il comandante della Brigata Alpina Julia, generale Alberto Vezzoli.

Si parte mercoledì 28 agosto alle 17.00 con l’inaugurazione della mostra storica allestita nel centro civico con oggetti, attrezzature e immagini che racconteranno le attività svolte durante le missioni di guerra e di pace. Le celebrazioni proseguiranno venerdì 30 agosto alle ore 18.00 con la sfilata della Fanfara della Brigata Alpina Julia prima a Pineta e poi a Sabbiadoro. In serata, alle ore 20.30, nelle Chiese di Pineta e Sabbiadoro si terranno due concerti corali. Dopo l’alzabandiera, nel piazzale Divisione Julia, alle ore 10.00 di sabato 31 agosto, la Città di Lignano Sabbiadoro consegnerà un riconoscimento alla Brigata. In serata, dopo la Santa Messa alle ore 18.00 nel Duomo di Sabbiadoro, la manifestazione proseguirà con la sfilata di alcuni mezzi militari storici e del Reparto alpino Fiamme Verdi accompagnati dalla Fanfara Veci Julia, mentre alle ore 21.00 si terrà una conferenza dedicata al presente, passato e futuro della Brigata. A concludere le celebrazioni, domenica 1 settembre alle ore 10.00, la sfilata della Brigata nel centro di Lignano Sabbiadoro.

«La Brigata Alpina Julia rappresenta tanto per il Friuli e il Friuli rappresenta tanto per la Julia» ha sottolineato il generale Vezzoli, spiegando il forte radicamento sul territorio della Brigata che si appresta a celebrare i suoi 70 anni a Lignano Sabbiadoro. «Ci teniamo a che questo legame sia sempre forte e venga sempre mantenuto nel tempo perché è una caratteristica di questa Brigata e di tutti i reggimenti e le unità che la compongono, che si trovano in tutto il Triveneto, a partire da Merano, Trento, Piemonte Cavalleria a Villa Opicina e quelli che più insistono sul territorio, l’VIII Alpini, il 3 Reggimento Artiglieria da Montagna e il Reparto comando della Brigata Alpina Julia», ha aggiunto Vezzoli, sottolineando che anche adesso che molti dei suoi uomini sono impegnati nell’operazione “Strade sicure”, circa un migliaio a Roma e altri 7-800 a Milano, «vi posso garantire che stanno sentendo la mancanza del Friuli».

Brigata Alpina Julia
Esercitazione “5 Torri” del Comando delle Truppe Alpine con il passaggio delle Frecce Tricolori.

Nello stesso tempo, la Brigata Alpina Julia riveste anche una dimensione sovranazionale. E’ «l’unica Brigata veramente internazionale dell’Esercito Italiano», ha aggiunto Vezzoli, richiamando l’importante presenza che ci sarà anche alle celebrazioni di Lignano Sabbiadoro di rappresentanti delle altre nazioni, Slovenia e Ungheria, che insieme all’Italia compongono la “Multinational Land Force”.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata