Il Consiglio di Stato ordina la verifica dei presupposti della delibera ARERA 342/2016

0
211

Lo studio legale Macchi di Cellere Gangemi ha ottenuto per il consorzio C.u.r.a. e la società ATS Power Srl, un’ordinanza istruttoria dal Consiglio di Stato in alcuni contenziosi in materia di sbilanciamento del mercato elettrico.

Il Consiglio di Stato ha deciso di sottoporre a verificazione tecnica alcuni dei presupposti della delibera Arera 342/2016.

Il Verificatore – che è stato individuato nel Dipartimento di Scienze economico aziendali e Diritto per l’economia dell’Università di Milano Bicocca – dovrà verificare entro 90 giorni, salvo proroghe se le singole condotte degli operatori – secondo il quadro regolatorio all’epoca applicabile – erano in grado di influenzare in modo automatico e diretto l’uplift e di conseguenza i costi della bolletta degli utenti finali.

Specie in questo momento, alla luce delle precedenti recenti sentenze di merito sfavorevoli ai traders emanate sia dal Tar Mi che dal Consiglio di Stato, la posizione espressa dai giudici di Palazzo Spada è va nel senso di una più puntuale e attenta valutazione del meccanismo di funzionamento del mercato all’epoca dei fatti contestati e della tutela degli operatori di settore.

Per lo studio Macchi di Cellere Gangemi hanno agito i partner Francesco Piron e Giannalberto Mazzei.

Scopri tutti gli incarichi: Giannalberto Mazzei – Macchi Di Cellere Gangemi; Francesco Piron – Macchi Di Cellere Gangemi;