Rc auto: secondo l’Ivass nel II trimestre 2019 prezzi delle polizze in calo (-1,5%)

Cali maggiori nell’area Sud-Isole (-4,5%). Prezzo medio della Rec a 405 euro. Cresce la diffusione della scatola nera, soprattutto al Sud per ridurre la diffusione delle truffe. 

0
148
contrassegni assicurazione rc auto 1

Prosegue l’andamento decrescente dei prezzi dell’Rc auto con un calo medio nazionale dell’1,5% su base annua nel secondo trimestre 2019 secondo la rilevazione contenuta nel bollettino pubblicato dall’Ivass (l’Istituto di sorveglianza del settore).

Secondo l’indagine emerge che i prezzi diminuiscono maggiormente al Sud e nelle Isole: a Enna, Caltanissetta, Catanzaro e Vibo Valentia si riducono in media del 4,5%. A Roma nell’ultimo anno i prezzi sono diminuiti del 4%. Il premio medio per la garanzia Rc auto effettivamente pagato nel secondo trimestre del 2019 è pari a 405 euro. Il 50% degli assicurati paga ogni anno un premio inferiore a 362 euro.

Il livello dei prezzi rimane comunque molto eterogeneo nel territorio. L’89% delle polizze usufruisce di uno sconto in media del 34%. Le imprese tradizionali tendenzialmente riconoscono sconti più elevati a percentuali più ampie di assicurati. In aumento il numero di assicurati che installano la scatola nera, la cui diffusione è ancora molto eterogenea ed è maggiore al Sud per sconfiggere il dilagare delle truffe, tanto che a Caserta il 63% delle polizze è con scatola nera. Negli ultimi 12 mesi, la penetrazione del dispositivo ha nuovamente accelerato: rispetto all’anno precedente i sistemi che registrano stili di guida e dati di percorrenza sono aumentati di 1,4 punti percentuali (contro il mezzo punto percentuale dello scorso anno).

Il differenziale del prezzo medio tra la provincia più costosa e quella meno costosa (Napoli con oltre 600 euro e Oristano con meno di 300 euro) è pari a 316 euro. Oltre al capoluogo partenopeo, altre 4 province registrano un prezzo medio superiore a 500 euro (Massa Carrara, Pistoia, Caserta e Prato dove si arriva a 590 euro). All’opposto, nella provincia di Aosta il prezzo medio è di 298 euro e a ridosso dei 300 euro viaggiano Enna, Biella, Vercelli, Pordenone e Campobasso.

A livello nazionale, i ragazzi fino a 24 anni pagano in media 735 euro, costo che si va riducendo con l’età. Per gli over 60 il premio medio è di circa 379 euro.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata