Posata la prima pietra di H-Campus

Sorge all’interno degli spazi di H-Farm e sarà il più grade polo europeo dell’innovazione. Ospiterà fino a 3.000 persone in 13 nuovi edifici su 51 ettari di superficie. 

0
381
H-campus
Il rendering del futuro H-Campus

Sono iniziati i lavori di ampliamento di H-Campus, il campus di H-Farm che, con i suoi 51 ettari di superficie, sarà in grado di ospitare fino a 3.000 persone, diventando così il più grande polo di innovazione in Europa.

Alla cerimonia della posa della prima pietra della nuova struttura sono intervenuti Luca Zaia, governatore della Regione Veneto; Riccardo Donadon, fondatore e amministratore delegato di H-Farm; Paolo Bedoni, presidente di Cattolica Assicurazioni; Mauro Sbroggiò, amministratore delegato di Finint Investments SGR; Marco Sangiorgio, direttore generale di CDP Investimenti SGR. Erano presenti anche: Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia; Pieranna Zottarelli, sindaco di Roncade; Claudio Grosso, sindaco di Quarto d’Altino e Alberto Minali, amministratore delegato di Cattolica Assicurazioni.

H-campus
Cazzuola alla mano, la posa della prima pietra.

H-Campus è lo spazio dove cresce e si sviluppa H-Farm, un luogo in cui imprenditoria, innovazione e formazione convivono e si contaminano l’un l’altra. L’accelerazione tecnologica sta cambiando il mondo imponendo la riscrittura di modelli di business e l’introduzione di nuovi stili di vita: l’obiettivo di H-Farm è fornire a imprese e giovani gli strumenti necessari per affrontare questo cambiamento, adeguando la formazione alle nuove esigenze della società.

H-Campus sorge nel cuore del Parco Naturale del Sile, a Ca’Tron (TV), una delle più grandi tenute agricole a corpo unico d’Italia di Cattolica Assicurazioni, che si affaccia sulla laguna di Venezia. La sua posizione strategica rispetto alle principali città del NordEst lo colloca ad appena 12 km dall’aeroporto di Venezia-Marco Polo, 20 km da Treviso e 50 km da Padova.

L’ampliamento, di cui solo il 10% edificato, prevede la realizzazione di 13 nuovi edifici dedicati alla formazione, al mondodelle startup e delle imprese per un totale di 30.000 mq di superficie coperta, interamente a cubatura zero, grazie al recupero di volumi di strutture in stato di abbandono e all’abbattimento di una ex base militare della zona.

Verranno edificati, tra gli altri, uno studentato in grado di accogliere quasi 250 studenti, un centro sportivo di circa 7.000 mqcomplessivi che comprende anche uno skate-park e una pista per l’atletica leggera. L’edificio più iconografico e centrale del campus che ospiterà una biblioteca, un auditorium e un ristorante porta la firma dell’architetto Richard Rogers, che ha progettato, tra gli altri, il Centre Pompidou a Parigi.

Sarà uno dei centri più tecnologicamente all’avanguardia e tra i primi impianti 5G in Italia, oltre che altamente sostenibile in quanto autosufficiente per l’85% del suo fabbisogno energetico grazie a sistemi fotovoltaici di accumulo e di scambio in rete di energia.

Lo spazio restante sarà adibito a parco attrezzato con oltre 27 ettari di territorio di area boschiva aperti al pubblico in cui verranno piantumati circa 3.500 nuovi alberi e piante che consentiranno il ripristino della biodiversità originaria della zona: un ampliamento in perfetta sinergia con la storica sede di H-Farm, in totale armonia con la campagna che circonda l’area.

H-campus
Il taglio del nastro con il governatore Luca Zaia assistito da giovani ausiliari.

L’operazione H-Campus è stata possibile grazie alla costituzione, nel febbraio del 2017, di un fondo immobiliare chiuso, non speculativo, denominato “Ca’ Tron – H-Campus”. Il Fondo, gestito da Finint Investments SGR (la società di gestione del risparmio del Gruppo Banca Finint), ha un attivo di oltre 101 milioni di euro ed è stato sottoscritto per oltre il 95% da investitori istituzionali: Cattolica Assicurazioni detiene la quota maggioritaria del Fondo (56% del patrimonio), CDP Investimenti SGR (Gruppo Cassa Depositi e Prestiti), con il fondo FIA 2 “Smart housing, smart working, Education & Innovation, il 40% ed infine Ca’ Tron Real Estate (la società dei fondatori di H-Farm), per il restante 4%.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata